L’Istat fotografa l’Italia del crimine: a Pescara boom di denunce per estorsioni, usura e corruzione di minori

2' di lettura 22/02/2016 - E’ una vera e propria ‘Mappa del crimine’ quella tracciata dal Corriere della Sera sulla base delle informazioni fornite dall’Istat relativamente alle denunce per ciascun tipo di reato. L’indagine, firmata da Davide Mancino, si basa sui dati relativi al 2014 e mostra come al vertice della speciale classifica dei crimini contestati ci sia Milano, con 12.187 denunce ogni 100mila abitanti. Il capoluogo lombardo precede in classifica Bologna (11.823) e Torino (10.316).

In un panorama nazionale in cui si assiste ad una lenta ma graduale crescita dei reati segnalati alle autorità, in Abruzzo spicca la ‘performance’ di Pescara, che con 5.389 denunce si attesta ben oltre la media italiana.

Andando a spulciare i dati relativi al capoluogo adriatico, in particolare, si registra una forte incidenza delle denunce riguardanti usura (1,6 su 100mila abitanti) e corruzione di minori (1,2), che collocano la città ai vertici della classifica nazionale. In quest’ultimo caso, ci precedono solo Terni, Firenze e Trento, appaiate a quota 1,3. Preoccupante è anche il riscontro sulle estorsioni, che vede Pescara occupare il terzo posto assoluto (26,4) alle spalle di Bologna (46,2) e Firenze (29,5).

Come sottolinea l’autore dello studio, è bene ricordare che questo tipo di dati non rappresentano i reati effettivamente commessi, ma soltanto quelli denunciati. “Quello che possiamo capire del crimine a partire dalle statistiche – scrive Mancino, tra i massimi esperti italiani di data journalism -, viene dunque limitato da quanto le persone sono disposte a rivolgersi alle autorità”.

Tornando all’indagine, curiose sono le statistiche relative ai reati di ingiuria e minacce, che anche in questo caso vedono Pescara ai vertici della graduatoria. Nel primo caso, sono ben 156 (su 100mila abitanti) gli esposti presentati, mentre per le minacce si registrano addirittura 192 segnalazioni, un dato non distante dal record di Vibo Valentia (289).

I risultati completi dello studio possono essere consultati a questo link.






Questo è un articolo pubblicato il 22-02-2016 alle 11:27 sul giornale del 23 febbraio 2016 - 891 letture

In questo articolo si parla di attualità, torino, milano, pescara, bologna, criminalità, istat, Abruzzo, reati, corriere della sera, firenze, usura, estorsione, crimine, Paolo di Toro Mammarella, reati pescara, articolo, corruzione di minore, davide mancino

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/atYy





logoEV