Interinali Attiva, doccia fredda dalla Corte dei Conti: clima caldissimo a Palazzo di Città

1' di lettura 07/02/2016 - Brutte notizie per gli interinali di Attiva, da tempo impegnati in azioni di protesta per stabilizzare la propria posizione lavorativa: la Corte dei Conti ha valutato come ‘irricevibile’ la richiesta di parere presentata dal Comune di Pescara. A darne notizia è stato lo stesso sindaco Marco Alessandrini, che ha convocato a Palazzo di Città i rappresentanti del gruppo ‘Interinali senza gloria’. (nella foto: la protesta dei familiari dei lavoratori davanti all'ingresso del Comune)

La notizia non ha fatto altro che riscaldare ulteriormente gli animi dei protagonisti di questa brutta vicenda, che ormai da quasi due mesi hanno piazzato un tendone proprio di fronte a Palazzo di Città.

Dal successivo confronto con il Primo Cittadino, è emersa la necessità di intraprendere nuove iniziative a tutela dei lavoratori e delle loro famiglie. Lo stesso Alessandrini ha definito l’incontro “serrato e acceso”, parlando di un vero e proprio “grido di dolore” da parte di chi vede sempre più nubi all'orizzonte del proprio futuro professionale.

“La soluzione – ha dichiarato il sindaco - va trovata pacificamente e nella legge, perché solo nel rispetto delle norme si possono trovare soluzioni alle questioni complesse com'è quella che li riguarda. La notizia di oggi – assicura - non mette certo la parola fine ai tentativi di trovare una via per affrontare positivamente la questione”.

Lunedì 8 febbraio è stato fissato un nuovo incontro con i rappresentanti legali dei lavoratori.






Questo è un articolo pubblicato il 07-02-2016 alle 12:05 sul giornale del 08 febbraio 2016 - 614 letture

In questo articolo si parla di lavoro, politica, disoccupazione, precariato, precari, corte dei conti, vivere pescara, marco alessandrini, articolo, attiva spa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ator