Consulenza psicologica gratuita per disoccupati e vittime della crisi

2' di lettura 05/02/2016 - Una mano solidale tesa tra persone accomunate dalla volontà di superare il disagio causato dalle difficoltà economiche, dalla mancanza di un lavoro e dai pesanti riflessi sui rapporti familiari: è questo il senso del progetto ‘Un cammino nell'insieme’, che sarà realizzato dal poliambulatorio della onlus ‘Domenico Allegrino’ in partnership con l’Istituto di Psicologia Relazionale Abruzzese “Maria Grazia Cancrini” (Ipra) e l'associazione Diversuguali Famiglie Disabili.

Il progetto è cofinanziato dalla Regione Abruzzo nell'ambito del “Piano regionale degli interventi in favore della famiglia”, in attuazione della Legge regionale 95/95, e gode del patrocinio del Comune di Pescara.

Attraverso il poliambulatorio medico, l'associazione Domenico Allegrino propone la creazione di gruppi di Auto-Mutuo-Aiuto (AMA) che si autogestiranno attraverso la partecipazione di “facilitatori”, le psicoterapeute Vania Petruzzelli e Marcella Di Bernardo. Le due professioniste agevoleranno i rapporti tra le persone e le supporteranno nel raggiungimento degli obiettivi, ovvero: aumento dell'empowerment dei destinatari del progetto, della resilienza agli eventi della vita, promozione degli interventi AMA con il coinvolgimento delle famiglie e diminuzione del rischio di emarginazione sociale. Uno “Sportello di informazione” è già attivo per raccogliere le richieste di iscrizione gratuita agli incontri dei gruppi che si terranno per sette mesi con cadenza quindicinale e che, nell'ultimo periodo, saranno integrati anche da attività a sostegno della genitorialità (Parent Training) e da esercizi di bioenergetica tenuti dalla dottoressa Marilena Pompa dell'associazione Diversuguali. Il numero per rivolgersi allo sportello e partecipare ai gruppi AMA è 3474704320.

“Strutture come il nostro poliambulatorio, che forniscono gratuitamente visite specialistiche ed esami strumentali a singoli e famiglie in difficoltà economiche, sono sovraccaricate da richieste inerenti servizi psicologici innovativi", spiega Antonella Allegrino, presidente della Onlus. "Accoglienza e ascolto sono la nostra filosofia d’amore e vogliamo, insieme al contributo delle istituzioni, diminuire il rischio di emarginazione sociale, collegato alle nuove povertà. Attraverso questo progetto intendiamo creare nuovi percorsi per le famiglie per mezzo di un intervento di prevenzione, teso all’ascolto, al sostegno, alla cura dei fragili contesti in cui vivono. Anche per ridurre e contenere i livelli di ansia, rabbia, stress, frustrazione, il senso d'isolamento e d'impotenza che quotidianamente le persone portano all’interno dei propri contesti di vita quotidiana. In un momento delicato della propria esistenza, questo tipo di esperienza può essere di grande sostegno”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-02-2016 alle 14:40 sul giornale del 06 febbraio 2016 - 556 letture

In questo articolo si parla di psicologia, attualità, lavoro, disoccupazione, pescara, crisi, psicologo, antonella allegrino, domenico allegrino onlus

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/atkh