Grande Pescara, eppur si muove: a giorni la proposta di Luciano D’Alfonso

1' di lettura 25/01/2016 - Un importante incontro per definire il futuro della ‘Grande Pescara’ si è svolto stamattina (lunedì 25 gennaio, n.d.r.) presso la sede pescarese della Regione Abruzzo (nella foto).

Alla riunione, convocata da Luciano D’Alfonso per definire una proposta “funzionante e coerente con le esigenze poste dal referendum sulla Grande Pescara”, ha partecipato, tra gli altri, anche il professor Romano Orrù, docente all’Università di Teramo e tra i massimi esperti di diritto costituzionale.

“Nel corso della riunione – si legge in una nota diffusa dall’Ufficio del presidente della Regione Abruzzo - sono state esaminate varie ipotesi per una proposta di integrazione e cooperazione progressiva e rafforzata tra i Comuni di Pescara, Montesilvano e Spoltore che dia seguito al referendum del 25 maggio 2014. Il presidente ha ribadito l’impegno a presentare entro la fine di gennaio una o più ipotesi da sottoporre all’attenzione del Consiglio regionale”.


di Marco Verri
redazione@viverepescara.it





Questo è un articolo pubblicato il 25-01-2016 alle 14:55 sul giornale del 26 gennaio 2016 - 441 letture

In questo articolo si parla di referendum, politica, pescara, Abruzzo, montesilvano, regione abruzzo, vivere pescara, luciano d'alfonso, spoltore, grande pescara, marco verri, articolo, nuova pescara, romano orrù

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/asS2





logoEV
logoEV