Ecco che fine fanno le bici rubate: blitz dei Carabinieri a Rancitelli. Anche i bimbi nel mirino dei ladri

1' di lettura 17/01/2016 - Un vero e proprio magazzino di biciclette rubate, gestito a quanto sembra da un romeno di 40 anni già noto alle forze dell’ordine per reati contro il patrimonio: è quanto hanno scoperto i Carabinieri della Compagnia di Pescara a seguito di un blitz a Rancitelli.

Al termine della perquisizione del locale, i militari hanno recuperato 16 biciclette, sia da uomo che da donna, tutte in ottimo stato. Come riferito dagli stessi Carabinieri, i responsabili dei furti non avrebbero risparmiato dalle loro razzie neppure i bambini, visto che nel magazzino erano presenti anche biciclette di piccola taglia.

Ingente anche il valore dei beni sequestrati: in alcuni casi il prezzo di mercato supera i mille euro. Oltre alle bici, sono stati rinvenuti e sequestrati anche due transpallet, utilizzati per muovere bancali e pedane. Il 40enne dovrà ora rispondere del reato di ricettazione.

I Carabinieri informano che sono attualmente in corso gli accertamenti per risalire ai legittimi proprietari. Per informazioni e segnalazioni, contattare questo numero: 085 450 80.


di Marco Verri
redazione@viverepescara.it





Questo è un articolo pubblicato il 17-01-2016 alle 11:51 sul giornale del 18 gennaio 2016 - 553 letture

In questo articolo si parla di cronaca, furti, carabinieri, bambini, pescara, biciclette, vivere pescara, carabinieri pescara, marco verri, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/asAq





logoEV