Stop alle auto, il sindaco ha firmato l’ordinanza: ecco tutte le novità a partire dal 12 gennaio

1' di lettura 08/01/2016 - Come annunciato nei giorni scorsi, il sindaco Marco Alessandrini ha firmato la contestatissima ordinanza sulle targhe alterne, rendendo di fatto operativo il piano per ridurre l’inquinamento cittadino.

Le nuove regole sulla circolazione stradale scatteranno a partire da martedì 12 gennaio e resteranno in vigore – salvo nuove disposizioni – fino al 31 marzo 2016.

Se nella sostanza l’ordinanza conferma quanto trapelato nei giorni scorsi (stop alle targhe dispari il martedì; ferme quelle pari ogni giovedì), il documento firmato dal sindaco presenta qualche piccola novità rispetto alle anticipazioni.

La più importante riguarda gli orari, con la riduzione e lo spostamento delle fasce orarie soprattutto per venire incontro ai tanti pescaresi che devono prendere in consegna i figli all’uscita dalle scuole. Al mattino infatti lo stop alle auto è previsto dalle 9 alle 12.30, mentre inizialmente si era parlato delle 13. Variazione anche al pomeriggio, con il blocco spostato avanti di mezzora (dalle 15.30 alle 18.30) rispetto all’orario inizialmente programmato (15-18).

Un’altra novità riguarda l’esclusione dal divieto dei veicoli con motore ibrido e delle auto elettriche, rimaste ‘in bilico’ fino alla fine. Niente da fare invece per le macchine con motore Euro 6, costrette allo stop insieme a moto e motorini. Disco verde ai mezzi pubblici e di soccorso, alle auto della polizia, ai veicoli addetti al trasporto invalidi e a quelli con a bordo bimbi con meno di 12 mesi.

L'ordinanza è valida per l’intero territorio comunale, compreso le aree periferiche e collinari. Per i trasgressori sono previste multe fino a 160 euro.






Questo è un articolo pubblicato il 08-01-2016 alle 17:03 sul giornale del 09 gennaio 2016 - 676 letture

In questo articolo si parla di ambiente, attualità, traffico, polveri sottili, politica, inquinamento, pescara, smog, pm10, targhe alterne, vivere pescara, marco alessandrini, articolo, enzo del vecchio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/asjy