Terrore su un pullman dell’Arpa diretto a Pescara, un passeggero: ‘Poteva essere una strage’

1' di lettura 10/12/2015 - ‘Abbiamo rischiato veramente grosso’: così un passeggero della linea Chieti-Pescara ha commentato l’incidente occorso nel primo pomeriggio di ieri ad un pullman dell’ex Arpa. Accertata la dinamica dei fatti, l’impressione è che davvero l’incidente avrebbe potuto avere conseguenze molto gravi non solo per i passeggeri coinvolti, ma anche per le tantissime auto in transito nella zona.

Erano da poco passate le 15 quando il mezzo, parcheggiato al capolinea di via Asinio Herio (nella foto), a due passi dalla Cattedrale di San Giustino, si è improvvisamente sfrenato, percorrendo poche decine di metri e concludendo la sua corsa contro il portone di un garage.

A bordo, tra i pochi occupanti in attesa di partire per Pescara, si è scatenato il panico: mentre il mezzo si muoveva all’indietro in quel tratto in discesa, molti hanno temuto che il pullman finisse al centro della carreggiata, con conseguenze potenzialmente catastrofiche per automobilisti e passeggeri.

Fortunatamente però la corriera è andata a schiantarsi dopo pochi metri, tra il sollievo dei protagonisti e dei tanti testimoni della vicenda. E mentre l’autista ha assicurato di aver regolarmente frenato prima di scendere dal mezzo, i passeggeri coinvolti se la sono cavata con piccole escoriazioni, anche se lo spavento è stato tantissimo. Ingenti anche i danni, con la porta del garage completamente sfondata e la parte posteriore della corriera distrutta.


di Marco Verri
redazione@viverepescara.it





Questo è un articolo pubblicato il 10-12-2015 alle 10:12 sul giornale del 11 dicembre 2015 - 640 letture

In questo articolo si parla di cronaca, incidenti stradali, pescara, chieti, vivere pescara, marco verri, articolo, arpa abruzzo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/arsQ