SEI IN > VIVERE PESCARA > CRONACA
articolo

Che botte alla Medusa: lancio di sedie, tavoli ed estintori. Centinaia di persone in strada nella notte, 3 denunce

1' di lettura
1788

I residenti ormai ci sono abituati: la zona compresa tra Piazza Duca, Strada Parco, via Cavour e Rotonda Paolucci nelle notti d’estate è il regno incontrastato di vandali, ubriachi e ‘disturbatori’ di ogni sorta.

Come confermato da diverse persone che abitano in zona, gran parte dei disagi sarebbero generalmente provocati da alcuni clienti del Medusa Dinner Club, che oganizza quasi tutte le sere eventi dedicati ai giovanissimi. Peccato però che per tanti di loro il sacrosanto diritto al divertimento si trasformi in qualcosa di molto diverso: spesso ubriachi, non sazi dopo una notte di bagordi, i soliti noti consumano come se nulla fosse bevande alcoliche anche in strada, trattenendosi fino a tarda ora su panchine e marciapiedi.

La notte scorsa però qualcuno è andato anche oltre, scatenando una mega rissa all’interno del locale. Come raccontano alcuni testimoni, l’episodio è nato dopo l’intervento dei buttafuori nei confronti di un gruppo di giovani albanesi, a quanto pare intenti a molestare verbalmente alcune ragazze presenti.

La reazione del gruppetto ha scatenato il finimondo, con il lancio di sedie, tavolini e perfino di un estintore. La rissa ha provocato la fuga dei clienti che a quell’ora affollavano il locale, e nel cuore della notte centinaia di persone si sono riversate sul marciapiede antistante.

Sul posto sono intervenute due pattuglie della Squadra Volante, ma a quel punto gli animi si erano già calmati. La serata si è chiusa con la denuncia di tre persone e le cure prestate in pronto soccorso a 8 ragazzi, feriti lievemente.



Questo è un articolo pubblicato il 31-07-2015 alle 13:00 sul giornale del 01 agosto 2015 - 1788 letture