SEI IN > VIVERE PESCARA > CULTURA
articolo

‘Non dire niente’: la giornalista Rai Maria Barresi racconta in un romanzo la violenza sulle donne

2' di lettura
8742

E' stato presentato lunedì 27 luglio presso la Sala Tosti dell'Aurum il romanzo di Maria Barresi ‘Non Dire Niente’ (Solfanelli editore). L’evento rientra nel ciclo Solstizio/Equinozio Aurum Festival, in programma fino al 21 settembre presso l'ex distilleria a cura dell'Assessorato alla Cultura del Comune di Pescara.

Moderato dalla giornalista Rai Arianna Secondini con letture dell'attore Domenico Galasso, all’incontro sono intervenuti anche il professor Lucio D'Arcangelo e il direttore dell’Aurum Licio Di Biase.

Sono tre le voci narranti dell’opera: Clara, alter ego dell'autrice e giovane supplente in un liceo calabrese; la giovanissima Nicla, vittima di soprusi da parte del padre, un insegnante deciso a difendere l'apparenza di persona per bene; e il magistrato Pietro, che Clara conosce nel tentativo di aiutare la ragazza e con cui instaura una relazione sentimentale. E se il padre senza scrupoli la scamperà grazie alle lungaggini giudiziarie, Nicla troverà comunque la forza di riconquistare la sua dignità.

A rendere particolarmente interessante la lettura di ‘Non dire niente’ c’è il fatto che la vicenda si trasforma anche in un'inchiesta giornalistica, che porta tante altre donne vessate da umiliazioni a parlare e ribellarsi, uscendo dall'indifferenza e dalla rassegnazione. Il messaggio del libro è proprio questo: contribuire alla lotta contro il silenzio, l'omertà e ogni forma di violenza.

'Non Dire Niente' è il romanzo d'esordio di Maria Barresi, giornalista Rai impegnata nella Redazione Cultura e Turismo del Tg1. Scrittrice di romanzi, poesie e favole per bambini, la Barresi è nata a Reggio Calabria e vive a Roma. Giornalista di giorno e scrittrice di notte, nel corso della presentazione ha raccontato come le trame e i suoi personaggi nascano spesso mentre è in viaggio, osservando la vita intorno a lei.



Questo è un articolo pubblicato il 28-07-2015 alle 15:37 sul giornale del 29 luglio 2015 - 8742 letture