Tra 10 mesi una ciclabile unirà l’Abruzzo (e mezza Italia): i dettagli di un progetto ‘rivoluzionario’ per gli amanti della bici

2' di lettura 24/07/2015 - Tra soli 10 mesi il sogno di tanti potrebbe essere realtà: percorrere l'intera costa abruzzese in sella alla propria bici, per poi puntare magari verso Ravenna, a nord, oppure scivolare lungo il versante meridionale, in direzione Santa Maria di Leuca.

Sarà la Cardinale srl ad occuparsi del cosiddetto corridoio verde adriatico: l’impresa di Rosciano si è infatti aggiudicata il bando per la realizzazione della ciclovia, una pista ciclabile che attraverserà tutta la provincia di Pescara. Il progetto, che si inserisce nel più ampio ‘Bike to Coast’, punta al completamento della rete ciclabile costiera della Provincia, e al termine dei lavori consentirà agli amanti delle due ruote di attraversare il territorio pescarese senza incontrare ostacoli.

Una volta completato, il corridoio verde regalerà agli appassionati una pista ciclabile di circa mille chilometri, che collegherà Ravenna con Santa Maria di Leuca, integrandosi a sua volta con la più ampia rete europea denominata EuroVelo.

In Abruzzo sarà possibile percorrere l’intero tratto costiero da Martinsicuro a San Salvo, attraversando territori bellissimi come la costa dei Trabocchi e località come Pescara e Montesilvano, che tra l'altro già da anni sono dotati di percorsi attrezzati.

L’intervento, che partirà al termine del periodo estivo, dovrebbe concludersi dopo 10 mesi di lavori.

“In alcuni tratti dei Comuni di Pescara, Montesilvano e Città Sant’Angelo – spiega il presidente della Provincia Antonio Di Marco - la pista ciclabile dovrà essere costruita ex novo, in altri, invece, bisognerà soltanto adeguare i corridoi dedicati alle due ruote già esistenti. L’obiettivo del progetto – conferma il presidente -, del valore di 100mila euro, è di garantire continuità lungo tutta la costa, mentre i tempi stimati per la realizzazione delle opere ammontano a circa 300 giorni”.






Questo è un articolo pubblicato il 24-07-2015 alle 11:39 sul giornale del 25 luglio 2015 - 710 letture

In questo articolo si parla di attualità, sport, politica, bici, pescara, biciclette, Abruzzo, corridoio adriatico, provincia di pescara, Paolo di Toro Mammarella, vivere pescara, marco verri, articolo, antonio di marco

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/amnP