La denuncia del M5S: ‘Tagliati altri 70mln, D’Alfonso penalizza scuole, turismo e sicurezza sismica’

1' di lettura 22/04/2015 - La delibera della Giunta regionale n. 256 del 9 aprile torna al centro dell’attenzione del mondo politico con un pesantissimo affondo del Movimento 5 Stelle. (nella foto, il Governatore Luciano D'Alfonso con Matteo Renzi)

“Nella tagliola del Consiglio regionale – attaccano i grillini - finiscono ben 70 milioni di euro che la Giunta D’Alfonso sottrae alle politiche agricole, al turismo, alla cultura e, per non farci mancare niente, anche ai servizi ambientali e alla sicurezza sismica di scuole ed edilizia residenziale pubblica”.

“Questa gestione delle risorse non è condivisibile sotto nessun punto di vista - spiegano i consiglieri del M5S -, e la nuova ondata di tagli aggraverà la situazione di alcuni settori che già fanno fatica ad andare avanti”.

Le cifre, secondo i consiglieri pentastellati, sarebbero da capogiro, con 2,7 milioni di euro sottratti alla sicurezza sismica delle scuole, 1 milione all’edilizia pubblica e 10 milioni allo sviluppo turistico. “Complessivamente – concludono – arriviamo a 70 milioni di euro, per un Abruzzo sempre più ostaggio di un Governo che corre sì veloce, ma verso il baratro”.






Questo è un articolo pubblicato il 22-04-2015 alle 12:00 sul giornale del 23 aprile 2015 - 517 letture

In questo articolo si parla di scuola, turismo, politica, pescara, Abruzzo, matteo renzi, spending review, vivere pescara, luciano d'alfonso, M5S abruzzo, Movimento 5 Stelle, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aipu





logoEV