Calcio, Baroni replica alle critiche dopo il ko con la Ternana: ‘Niente allarmi, ho visto un buon Pescara’

2' di lettura 26/01/2015 - Non ci voleva proprio il rovescio casalingo di sabato: il 2-1 con cui la Ternata ha beffato il Pescara all’Adriatico è infatti arrivato nel momento migliore della stagione, con i biancazzurri galvanizzati dagli ultimi risultati e dai recenti colpi di mercato della società. (foto da pescaracalcio.com)

Ma c’è di più: la sconfitta arriva poche ore dopo la ‘pace’ siglata con la Curva Nord, che dopo le ultime prestazioni aveva deciso di sospendere lo sciopero del tifo. Ad interrompere il momento magico è stata la Ternana, ricacciando il Delfino a centro classifica dopo 7 risultati utili consecutivi.

Il 2-1 finale, frutto dell’autorete di Zampano (2’ pt), del momentaneo pari di Bjarnason (9’ pt) e del gol vittoria di Ceravolo (25’ st), oltre ai madornali errori difensivi, secondo molti è riconducibile anche ad alcune decisioni sbagliate da parte di Marco Baroni. In particolare, al tecnico toscano viene contestata la sostituzione di Melchiorri, con l’inserimento di Da Silva e il ritorno ad un modulo, il 4-3-3, che in questa stagione non ha mai portato bene ai biancazzurri.

E' difficile smentire queste critiche, visto che il cambio di passo della squadra si è materializzato proprio dopo la decisione del tecnico di puntare sul modulo a due punte, garantendo maggiore copertura a centrocampo. Ora, con Maniero finito al Catania e Melchiorri spedito anzitempo in panchina, il Pescara è tornato ai vecchi errori del passato.

Di diverso avviso è però lo stesso Baroni, che respinge le critiche e parla di sfortuna, soffermandosi sulla dormita collettiva della difesa in occasione dei due gol: “La squadra ha giocato bene – spiega il mister – reagendo alla grande dopo lo svantaggio iniziale. Il problema è la dormita su quella palla inattiva nel secondo tempo, che è costata il risultato”.

“I ragazzi hanno tenuto un ritmo altissimo per quasi tutta la gara – prosegue Baroni – e credo che abbiamo perso nell’unico modo possibile, ovvero su azione nata da palla inattiva. Peccato, ma sono convinto che la strada, sul piano del gioco, sia quella giusta”.

E mentre tutto tace sul fronte calciomercato, con la società ancora a caccia di un attaccante, la squadra è tornata al lavoro per preparare la prossima gara di campionato: a Bologna, nella tana della seconda in classifica, il Pescara proverà a riscattare il 3-2 rimediato all’andata. Il big match della terza giornata di ritorno si disputerà sabato 31 gennaio alle ore 15.






Questo è un articolo pubblicato il 26-01-2015 alle 12:24 sul giornale del 27 gennaio 2015 - 940 letture

In questo articolo si parla di sport, calcio, pescara, serie B, ternana, calciomercato, Paolo di Toro Mammarella, pescara calcio, marco baroni, articolo, birkir bjarnason, ternana calcio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aeu2





logoEV