Multa al Questore, le Iene tornano a Pescara: Alessandrini rassicura, Maggitti rifiuta l'intervista

2' di lettura 20/01/2015 - Nuovo blitz delle Iene a Pescara per il noto caso della multa cancellata al Questore nel 2011. La troupe della trasmissione di Italia 1 dopo due mesi è infatti tornata in città per sentire dalla viva voce del sindaco le ultime notizie sull’indagine interna, voluta proprio da Alessandrini per chiarire la posizione del Comandante della Polizia Municipale, Carlo Maggitti.

Come si ricorderà, ai microfoni di Matteo Viviani i vigili pescaresi avevano ricostruito la vicenda, mettendo in luce una serie di contraddizioni in cui sarebbe caduto il Comandante. Incalzato dalle Iene e dalla protesta di alcuni esponenti del Movimento 5 Stelle (link articolo), Alessandrini aveva annunciato l’apertura di una indagine interna, convocando Maggitti a Palazzo di Città e richiedendo una relazione dettagliata sui fatti.

La novità è che a inizio gennaio lo stesso Maggitti ha avviato un procedimento disciplinare a carico dei quattro vigili intervistati, a cui viene contestata la violazione della normativa sul segreto d’ufficio (vedi articolo). Nel corso della puntata del 19 novembre scorso, l’inviato de Le Iene aveva sentito tutti i protagonisti della vicenda, riservando grande spazio ai vigili che hanno rimosso l’auto del Questore. E se da una parte gli agenti hanno ribadito come la restituzione del veicolo fosse stata disposta proprio dal Comandante, Maggitti, al microfono di Viviani, aveva fornito un'altra versione, sostenendo di non aver dato alcun ordine e sottolineando la correttezza dell’intera procedura.

Alla luce delle ultime novità, è arrivata quindi la seconda visita di Viviani in Comune (foto), con il sindaco che ha ribadito come l’amministrazione sia determinata a fare chiarezza sull’episodio. Ma se da un lato a Palazzo di Città assicurano che le indagini vanno avanti, dall’altro è andato a vuoto il tentativo delle Iene di risentire il Comandante. Intercettato a Chieti nel corso di una manifestazione, Maggitti infatti non ha risposto alle domande dell’inviato, allontanandosi a bordo di una vettura di servizio.