SEI IN > VIVERE PESCARA > SPORT
pubbliredazionale

Movimenti di un calciomercato sempre in fermento

3' di lettura
682

Ci si muove come per un gran premio, ci si prepara allo start del 31 agosto, si provano le gambe e le menti durante le amichevoli e si va a ritoccare ciò che non va. Le società si muovono sul campo del calciomercato per andare a prendere le occasioni che si presentano e puntellare le rose dove emergono lacune.

Attualmente tutto il mercato della Juventus, che rimane la favorita nelle quote scommesse betfair, ruota intorno al nome di Arturo Vidal (foto), su cui il Manchester United ha messo gli occhi e che sarebbe in grado di portare sul tavolo di Marotta un’offerta irrinunciabile. Gli ultimi rumors parlano di un rilancio non indifferente a 50 milioni più l’inserimento del “Chicharito” Hernandez, apprezzato da Allegri e da tutto l'ambiente bianconero.

Sicuramente una proposta per la quale vale la pena trattare, provando ad inserire anche Nani, un altro nome seguito da tempo; una trattativa non semplice che si concluderà sicuramente in prossimità della chiusura. La Juventus in questo momento ha però un’altra priorità, quella di trovare un nuovo centrale, che Allegri ha chiesto a gran voce per rinforzare un reparto a rischio per le assenze e per provare a cambiare modulo tattico.

L’oggetto dei desideri è Manolas dell’Olimipiacos per il quale c’è una trattativa in corso ma non semplice, poiché i greci non molleranno facilmente anche per il simultaneo interesse dell'Arsenal, con Roma e Napoli alla finestra.

In ogni caso Marotta e Paratici hanno un piano B che si chiama Luisao. Un profilo diverso dal primo, un giocatore esperto con carisma e personalità che ogni allenatore vorrebbe, bravo sulle palle alte e con il vizietto del gol nel sangue. La Juve ha parlato con il suo entourage, raggiungendo anche un'intesa sulla base di tre milioni per tre anni con la condizione che si liberi a zero. Su questo aspetto è in corso un braccio di ferro con il Benfica, a cui Luisao aveva giurato eterno amore nel giorno dell'ultimo rinnovo e che adesso si ritrova una richiesta di cessione e anche senza indennizzo.

In casa Milan ci sono importanti novità sul fronte Cerci, che sta diventando una vera e propria telenovela estiva. L’ultimo aggiornamento parla di un Atletico Madrid che esce dalla corsa per il laterale granata perché ha già preso l’argentino Angel Correa dal San Lorenzo, il croato Mario Mandzukic dal Bayern Monaco, il francese Griezmann dalla Real Sociedad e il messicano Raul Jimenez dall'America. Ma soprattutto perché, per completare la rosa, Simeone ha spostato il suo interesse verso il tedesco Andre Schurrle del Chelsea, che potrebbe non trovare posto nei Blues, rafforzatisi con Courtois e Fabregas e lanciatissimi nelle quote delle scommesse sulla Premier League di questa pagina.

Anche per questo Galliani punta forte su Cerci, da regalare finalmente ad Inzaghi. La sensazione è che l'affare si possa concludere negli ultimi giorni di mercato. Cairo continua a chiedere 20 milioni di euro, ma si pensa si possa concludere a una quindicina di milioni più tutto il cartellino del centrocampista Nocerino, già passato alla corte di mister Ventura con la formula del prestito.

Il Milan però potrebbe avere un problema di liquidità: i rossoneri infatti hanno accumulato il tesoretto necessario grazie alla cessione del brasiliano Robinho, ma tra dieci mesi l'attaccante potrebbe ripresentarsi a Milanello. Il suo agente, Marisa Ramos, in un’intervista televisiva ha dichiarato che se non ci sarà la proroga del prestito, Robinho tornerà al Milan, completo di zavorra ingaggio di cui il Milan ha voluto fortemente liberarsi.



Questo è un MESSAGGIO PUBBLICITARIO - ARTICOLO A PAGAMENTO pubblicato il 21-08-2014 alle 11:26 sul giornale del 22 agosto 2014 - 682 letture