SEI IN > VIVERE PESCARA > CRONACA
articolo

Incidente mortale sulla Vestina, vittima portava il latte alla figlia di 5 mesi. Cade la pista dell’auto pirata

1' di lettura
1770

Era quasi arrivato a casa Roberto Di Simone, l’uomo di 34 anni che nel pomeriggio di Ferragosto ha perso la vita in un terribile incidente avvenuto a Montesilvano.

In questo caso, teatro della tragedia è stata via Vestina, la trafficatissima arteria montesilvanese che collega il centro adriatico con l’entroterra. Di Simone, in sella alla sua motocicletta, è stato sbalzato prima contro un’auto proveniente dalla direzione opposta, per poi andare a schiantarsi contro il muretto di un’abitazione all’incrocio con via Barbato.

Se in un primo momento alcuni testimoni avevano riferito della presenza di una terza vettura sul luogo dell’incidente, che avrebbe innescato la carambola mortale senza prestare soccorso, successivi approfondimenti, coordinati dal comando di Polizia Municipale di Montesilvano, hanno portato a scartare questa ipotesi.

A quanto pare, Di Simone procedeva in direzione Cappelle quando, mentre era in fase di sorpasso, sarebbe andato a scontrarsi con una Punto che svoltava a sinistra. Nessuna fuga e nessun pirata, quindi, anche se gli inquirenti, agli ordini della dott.ssa Antonella Marsiglia, si riservano di effettuare ulteriori approfondimenti.

Come appreso poche ore dopo l’incidente, la giovane vittima stava rientrando a casa dalla figlioletta di appena 5 mesi. Roberto, che appartiene ad una storica famiglia di commercianti del posto, era molto noto a Montesilvano e pare che fosse uscito di casa proprio per comprare il latte alla piccola. L’incidente, avvenuto a pochi metri dall’abitazione che il 34enne divideva con la piccola Sara e la compagna Denise, è solo l’ultima di una lunga serie di tragedie che hanno funestato le strade del pescarese negli ultimi mesi.



Questo è un articolo pubblicato il 18-08-2014 alle 15:12 sul giornale del 19 agosto 2014 - 1770 letture