SEI IN > VIVERE PESCARA > ATTUALITA'
Editoriale

Corecom, il presidente Lucci interviene sul caso di Vivere Pescara: ‘Solo un disguido, ricerca importantissima’

1' di lettura
626

In riferimento all’articolo inserito ieri, relativo al mancato inserimento della nostra testata nella mappatura regionale dei siti e portali dell'informazione online curata da Corecom Abruzzo, il presidente della struttura Filippo Lucci ha inviato una nota alla redazione di Vivere Pescara.

Sottolineando l’importanza di un lavoro che rappresenta la prima indagine di questo tipo mai realizzata in Abruzzo, Lucci si è scusato per il mancato inserimento, attribuendolo a disguidi interni alla struttura e assicurando che già nel mese di settembre Vivere Pescara sarà inserito tra i siti censiti e pubblicati sul portale www.corecomabruzzo.it

“Realizzando questo lavoro – ha spiegato il presidente Filippo Lucci - sapevamo di andare incontro ad errori, mancanze e quindi critiche, in questo caso legittime, ma l'intento di porre l'accento sull'importanza dell'informazione online era ed è per noi fondamentale come organismo pubblico che si occupa di comunicazione.”

Nell’accogliere con favore l’intervento del dott. Lucci, la direzione di Vivere Pescara coglie l’occasione per precisare che l'articolo pubblicato ieri non era in nessun modo finalizzato a criticare l'operato del Corecom, ma intendeva semplicemente spiegare ai lettori le ragioni dell’assenza del nostro quotidiano online dal report. Dopo che in più occasioni i lettori avevano sollevato la questione, era parso doveroso pubblicare una nota che chiarisse i fatti, salvaguardando il nome della testata.

Vivere Pescara rinnova quindi la piena disponibilità a contribuire a questa ed altre iniziative degli organi istituzionali preposti, augurando al Corecom Abruzzo di dare seguito all’importante lavoro avviato.



Questo è un editoriale pubblicato il 13-08-2014 alle 10:39 sul giornale del 14 agosto 2014 - 626 letture