SEI IN > VIVERE PESCARA > ECONOMIA
articolo

Nuova mazzata sui conti del Comune di Pescara: Renzi taglia altri 700mila euro

2' di lettura
636

‘A una settimana dall’approvazione del rendiconto di gestione, che per la prima volta nella storia ha ricevuto il parere negativo dei Revisori dei Conti ed è stato approvato con i soli voti dell’attuale maggioranza e non da parte di chi ha determinato questo disastro finanziario, riceviamo la notizia che la conferenza Stato-Città dello scorso 5 agosto ha definito per ogni Comune l’entità del taglio ai trasferimenti statali: per il Comune di Pescara la cifra è pari a 716.037,64 euro'.

A dichiararlo è l’assessore al Bilancio del Comune, Bruna Sammassimo. “Si tratta di un ulteriore taglio ai trasferimenti - spiega l’assessore - che arriva in un momento di già grande difficoltà per i conti del Comune di Pescara, impegnato a recuperare sia ritardi accumulati dalla precedente amministrazione che la mancata approvazione delle delibere relative a Imu, Tasi e Tari”.

Il taglio, determinato sulla base della spesa corrente media sostenuta nel triennio 2011/2013 dal Comune, rischia di avere conseguenze pesantissime sulle economie dell’amministrazione, con probabili ricadute sui cittadini. “Si tratta di una mazzata – precisa Sammassimo - che sprona l’intera amministrazione ad approfondire maggiormente le politiche di attenzione e razionalizzazione della spesa e delle entrate”.

Le parole dell'assessore evocheranno bruttissimi presagi ai pescaresi, anche se, almeno per ora, è difficile capire quali tagli siano in arrivo e, soprattutto, in che modo verranno modulati. Fatto sta che il nuovo ‘pacco-regalo’ recapitato da Roma aggrava ulteriormente la situazione già disastrosa delle casse comunali. L’importo complessivo della manovra nazionale, riferita a tutti i comuni italiani, ammonta a 375,6 milioni di euro. Difficile ipotizzare quali manovre prefigurino termini come 'razionalizzazione della spesa e delle entrate', mentre è più facile immaginare chi (i cittadini) e cosa (i servizi) pagheranno il conto di questo ennesimo salasso.



Questo è un articolo pubblicato il 11-08-2014 alle 17:21 sul giornale del 12 agosto 2014 - 636 letture