SEI IN > VIVERE PESCARA > CRONACA
articolo

Montesilvano, assalto all’ufficio postale con sparatoria e inseguimento: 2 arresti

2' di lettura
654

Poteva finire molto peggio la mattinata da autentico ‘far west’ vissuta dai dipendenti dell’ufficio delle Poste centrali, a Montesilvano.

Erano da poco passate le 8 del mattino quando nell’ufficio postale di corso Umberto hanno fatto irruzione due uomini che, armi in pugno, hanno intimato ai dipendenti di svuotare la cassaforte della filiale. Fortunatamente a quell’ora l'ufficio era ancora vuoto, e per di più le casseforti, regolate da orario programmato, si sarebbero aperte dopo ben 20 minuti.

Un particolare evidentemente sfuggito ai due rapinatori che, resisi conto dell’orario 'anticipato', hanno riposto le armi – una pistola e un taglierino usati per minacciare i dipendenti – decidendo di darsi alla fuga.

Mentre i malviventi si allontanavano a bordo di un'auto rubata qualche ora prima, gli impiegati dell’ufficio postale hanno allertato i Carabinieri, che nel giro di pochi minuti hanno raggiunto il posto, mettendosi all’inseguimento. La fuga in auto dei due è finita malamente, con lo schianto nei pressi di una rotatoria e successiva fuga a piedi. Anche in questo caso però ai rapinatori è andata male: raggiunti rapidamente dai militari, dopo una breve colluttazione sono stati bloccati a arrestati.

Si tratta di due pregiudicati, entrambi catanesi, che già in passato si erano resi protagonisti di rapine simili nella zona: M. G., 35 anni, e M.P., classe 1963. Quest’ultimo, nel corso della colluttazione che ha preceduto l’arresto, è rimasto ferito in maniera non grave a una gamba da un proiettile partito accidentalmente dall’arma di uno dei militari.

Ferito anche un carabiniere, che ha riportato la frattura di una caviglia. Il 35enne, inizialmente sfuggito ai militari dell'Arma, è stato rintracciato e fermato a pochi metri di distanza da una pattuglia del Reparto anticrimine della Polizia di Stato.

Grande soddisfazione è stata espressa dal sindacato di polizia Coisp, che ha sottolineato "la straordinaria efficacia dell’operato delle Forze dell’Ordine che, grazie ad un’azione fulminea di coordinamento e controllo del territorio, sono riusciti a sventare una rapina ad opera di pericolosi malviventi armati, che poteva finire peggio”.

Sulla stessa linea l'intervento del sindaco di Montesilvano, Francesco Maragno, che ha ringraziato "personalmente e a nome della città i militari dei Carabinieri e gli agenti del Reparto Prevenzione Crimine Abruzzo intervenuti nella tentata rapina".

"Il senso del dovere e la caparbietà con i quali hanno operato - prosegue il sindaco - arrivando persino a mettere a repentaglio la loro incolumità, hanno permesso di assicurare alla giustizia i due malviventi. Auguriamo ai militari dell'Arma rimasti leggermente feriti nell'inseguimento una pronta guarigione".



Questo è un articolo pubblicato il 03-08-2014 alle 10:23 sul giornale del 04 agosto 2014 - 654 letture