SEI IN > VIVERE PESCARA > ECONOMIA
articolo

Luci sulla città: in 90mila per la notte bianca di Pescara. I commercianti: ‘Festa memorabile’

2' di lettura
972

‘Una serata eccezionale’: è stato questo il commento dei vertici di Confesercenti Raffaele Fava e Gianni Taucci, a poche ore dalla chiusura di ‘Pescara di notte’.

Secondo le stime di Confesercenti, che ha organizzato la seconda edizione dell’evento insieme al Comune di Pescara, sono oltre 90mila le persone che hanno invaso le strade del centro cittadino per la grande notte dello shopping.

Nell’area interessata, l’evento è stato accompagnato da ben 54 spettacoli, interamente realizzati grazie al contributo dei 200 commercianti che hanno aderito alla ‘notte bianca’. Il risultato è un colpo d’occhio magnifico, con il centro letteralmente invaso da migliaia di cittadini, famiglie e turisti, che oltre a riempire i negozi per lo shopping notturno si sono intrattenuti fino a tarda ora nelle strade e nelle piazze, con musica e spettacoli per tutti i gusti.

“La formula è vincente – spiegano da Confesercenti -, siamo orgogliosi di una manifestazione che non fa solo fumo, ma consente ai commercianti di contare su una serata estremamente produttiva. Numeri così alti fanno di ‘Pescara di notte’ uno degli eventi più partecipati della riviera adriatica”.

“Con questa manifestazione abbiamo dimostrato che Pescara può ambire a ruoli di primissimo piano - sottolineano l'assessore al Commercio Giacomo Cuzzi e il presidente della Commissione Commercio Piero Giampietro -, la città ha reagito bene e i visitatori sono giunti da tutto l'Abruzzo per partecipare”. Come anticipato nei giorni scorsi, secondo Cuzzi "l’obiettivo strategico dell’Amministrazione è arrivare ad una sorta di centro commerciale naturale, perfezionando la macchina organizzativa e allargando l’azione del marketing".

Per l’occasione è stato riaperto in anticipo anche il primo tratto di corso Vittorio Emanuele, con la rimozione delle transenne e dei gabbiotti del cantiere. Lo spettacolo di luci e d’acqua delle fontane, accompagnato dalla musica degli artisti di strada, anche qui ha regalato qualche ora di spensieratezza ai pescaresi. “E’ bello vedere la città così – dice Miriam, con marito e due gemellini al seguito -, questa è la Pescara che vogliamo: vivace, sicura e aperta a tutti”.



Questo è un articolo pubblicato il 03-08-2014 alle 09:27 sul giornale del 04 agosto 2014 - 972 letture