Violenza sessuale su un 14enne: i carabinieri arrestano pedofilo recidivo

abusi su minori 1' di lettura 17/09/2013 - Un grave atto di violenza, l’ennesimo di questa estate giunta ormai agli sgoccioli, ha funestato la tranquilla giornata di un piccolo centro della provincia di Pescara. Un fatto particolarmente odioso, visto che in questo caso a subire violenza sessuale è stato un ragazzino di appena 14 anni.

Un invito per fare un giro in macchina, la promessa di chissà cosa e il giovane, forse rassicurato dal fatto che già conosceva di vista l’uomo seduto in macchina, non ha rifiutato il passaggio. Da qui, è iniziato l’incubo, con l’uomo, un quarantenne della zona, che ha condotto il ragazzino in un luogo isolato, sembra in aperta campagna, costringendolo ad un rapporto sessuale. Nulla ha potuto il 14enne di fronte alla ferocia del violentatore, che probabilmente confidava nella paura del ragazzo per indurlo a non far parola con nessuno di quanto accaduto.

Ma non è stato così: il giovane, appena rientrato a casa ha raccontato tutto ai genitori, che hanno subito presentato una denuncia ai carabinieri. La compagnia di Pescara, guidata dal capitano Claudio Scarponi ha rintracciato l’uomo, successivamente interrogato e arrestato su disposizione del giudice Gianluca Sarandrea. Inutile l’interrogatorio, con il quarantenne rimasto in assoluto silenzio davanti al pm Annarita Santini, pesantissima l’accusa: violenza sessuale su minore. L’uomo, che a quanto pare già in passato era stato condannato per violenza su minori, è stato condotto nel carcere di San Donato, a Pescara.






Questo è un articolo pubblicato il 17-09-2013 alle 18:09 sul giornale del 18 settembre 2013 - 585 letture

In questo articolo si parla di cronaca, violenza sessuale, minori, amsterdam, olanda, violenza su minori, violenze, pedofilo, Paolo di Toro Mammarella, carabinieri di pescara

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/RSa





logoEV