Il fondatore della lista civica "Amare Pescara" risponde al consigliere Fiorilli

2' di lettura 09/01/2021 - Io sottoscritto dott. D'Ostilio Piacentino, fondatore e promotore della lista civica "Amare Pescara", alla luce delle ultime dichiarazioni rilasciate dal consigliere Fiorilli, ribadisce che la lista Amare Pescara è fuori dalla coalizione di maggioranza come già comunicato l'otto ottobre 2020 al Sig. Sindaco, al consigliere Fiorilli e al Presidente del consiglio, notizia riportata anche dai giornale e TV locali, un abbandono maturato da tanto tempo, subito dopo le elezioni la lista civica Amare Pescara è stata abbandonata, mai una convocazione, nessuna informazione, nemmeno un grazie per avere permesso di vincere al primo turno il Sindaco Masci e il consigliere Fiorilli che è stato candidato come indipendente su richiesta del candidato Sindaco Masci, tre giorni prima della presentazioni delle liste, quella di Amare Pescara era già completa ma abbiamo inserito il Fiorilli, un regalo richiesto dallo stesso candidato Sindaco.

La lista è indipendente dalla coalizione di maggioranza e dall'opposizione e non ha alcuna rappresentanza.

Contesto il fatto che Azione Politica di Fiorilli sia ed era apparentata con Amare Pescara, in tal senso non vi è alcun documento che lo attesti, anzi per la precisione Azione Politica non era riuscita a raccogliere le firme e quindi Amare Pescara ha gareggiato da sola con il suo simbolo senza avere accanto il simbolo di Azione Politica.

Si ordina al consigliere indipendente Fiorilli, nemmeno iscritto ad Amare Pescara, di non usare il simbolo di Amare Pescara e a non parlare per conto di tale lista, può farlo a titolo personale o in altro modo...in quanto il simbolo, il logo e il nome Amare Pescra sono stati registrati e sono di proprietà esclusiva del Dott. Piacentino D'Ostilio.


da D'Ostilio Piacentino
Lista civica Amare Pescara





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-01-2021 alle 12:19 sul giornale del 11 gennaio 2021 - 170 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bIE5