Emergenze meteo e pianificazione degli interventi. Si è riunito il Coordinamento presieduto dalla Protezione Civile

2' di lettura 27/11/2020 - Negli intendimenti dell'assessore alla Protezione Civile Eugenio Seccia, che ha ricevuto specifico mandato dal sindaco Carlo Masci, il Coordinamento per le emergenze dovrà riunirsi a cadenza regolare per creare una rete operativa efficiente che programmi e condivida gli interventi sul territorio comunale in occasione di forti fenomeni temporaleschi o di situazioni di pubblica emergenza.

Nel corso del tavolo tecnico di questa mattina, è stata posta specifica attenzione ai rischi determinati da precipitazioni di particolare intensità che dovessero verificarsi nei prossimi giorni, pare fin da sabato per abbracciare, poi, anche la prima parte della prossima settimana.

A tal scopo saranno ampliate le aree di intervento del Centro operativo comunale (C.o.c.) che ha di recente ripreso l'attività in ordine all'emergenza sanitaria in corso. Pescara da sempre è infatti costretta ad affrontare la questione degli allagamenti, in particolare in alcune zone della città che in caso di piogge intense sono costrette a fare i conti con questo annoso problema.

È stato stabilito di procedere con immediatezza ai seguenti interventi preventivi, finalizzati ad alleviare i disagi spesso denunciati dalla popolazione:

Ø pulizie di caditoie e tombini

Ø apposizione di transenne e avvisi nelle aree più sensibili

Ø protocollo per il pre-allerta delle associazioni di volontariato

Ø predisposizione delle attrezzature disponibili (pompe e idrovore)

Ø organizzazione del personale.

All'incontro di questa mattina hanno preso parte, oltre allo stesso Seccia, il comandante della Polizia Municipale Danilo Palestini, il responsabile di funzione di Protezione Civile, Giovanni D'Alessandro, dirigenti e responsabili comunali di funzioni e i rappresentanti di Ambiente Spa.

"E' di fondamentale importanza non farsi trovare impreparati – ha detto l'assessore Seccia – La nostra missione è quella di prevenire il più possibile le emergenze, posto che questo non ci permette di risolvere il problema ma certamente di alleviare i disagi delle persone e delle famiglie.

Chiediamo quindi la massima collaborazione da parte dei cittadini che dovranno, solo per fare un esempio, spostare le auto altrove quando sia stata ricevuta la specifica informazione di un rischio di allagamenti".

Per migliorare i tempi di risposta e informare tempestivamente la popolazione - in caso di necessità - si farà ricorso anche alle tecnologie digitali.

"Anche in questa circostanza sfrutteremo l'(App)licazione "Municipium", che abbiamo a nostra disposizione e che invito i pescaresi a utilizzare iscrivendosi.

Possiamo quindi comunicare in tempo reale con le persone per esigenze di protezione civile, a salvaguardia della pubblica incolumità".


da Comune di Pescara
www.comune.pescara.it





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-11-2020 alle 11:30 sul giornale del 28 novembre 2020 - 184 letture

In questo articolo si parla di attualità, pescara, Comune di Pescara, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bDDu