Teramo: Per la prima volta da sempre, siglata una convenzione Comune/associazioni di Protezione Civile

3' di lettura 23/10/2020 - Per la prima volta nella storia del Comune di Teramo, una convenzione codifica e regola i rapporti tra l'ente e le associazioni di Protezione Civile, aprendo così modalità di collaborazione che non si basano più sulla pur nobile idea del volontariato e della mera prestazione d'opera ma che si fondano sulla determinazione chiara ed esplicita della relazione

Nei giorni scorsi la giunta municipale, su impulso del Vicesindaco e Assessore alla Protezione Civile Giovanni Cavallari, ha approvato la delibera che contiene I’atto in cui sono sanciti termini e modalità del rapporto; viene così implicitamente riconosciuto alle associazioni di volontariato e del terzo settore il valore di una preziosa e insostituibile collaborazione e cooperazione, già ampiamente manifestatasi in tutte le situazioni in cui si è resa necessaria.

La convenzione rende esplicito il rango alto e di particolare importanza del concreto sostegno che le associazioni assicurano all’amministrazione e di conseguenza ai cittadini; essa contiene intrinsecamente il plauso, che in tale modo si fa costante, per competenze così intense da rendersi, non di rado, ammirevoli.

L’intesa è pertanto Il frutto di una consuetudine ormai sempre più affermata e guarda al futuro con uno spirito di riconoscenza, basato non già sul mero apprezzamento ma consolidato dalla gratificazione concreta, che si esprime anche con una remunerazione, seppur minimale.

La convenzione è stata già sottoscritta dalle associazioni e dall’amministrazione e segna di fatto un progresso evidente rispetto al passato, perché appunto vengono precisate, fuggendo così dal volontarismo estemporaneo (seppure sempre efficacissimo) le modalità di un rapporto già garantito soprattutto nei momenti di particolare necessità.

Come è stato per il terremoto e come per la prima fase dell’epidemia.

Il vicesindaco Cavallari manifesta “Orgoglio per il risultato raggiunto, che implicitamente riconosce il valore di una attività rispetto alla quale le associazioni non ci sono mai tirate indietro e che ha fatto anche sentire gli amministratori confortati nelle loro scelte e azioni; abbiamo in tal modo rispettato un impegno assunto da tempo, e resosi moralmente non più rinviabile anche in virtù dell'attività preziosissima e insostituibile svolta dalle associazioni durante la prima fase dell’epidemia.

Si sancisce l’intesa, non per disciplinare nelle pieghe di un accordo le modalità di relazione ma per liberare in tutte le sue più ampie prospettive una operatività che tutti sappiamo insostituibile e qualificatissima”.

Il Sindaco Gianguido D’Alberto dichiara: “La predisposizione della convenzione non è un atto doveroso ma il riconoscimento della simbiosi ormai indissolubile tra l'ente e le associazioni di Protezione Civile.

Forte è stata la loro spinta, in termini di supporto, nei difficili momenti da tutti attraversati negli ultimi anni; forte è la loro azione, sempre competente e confortevole; forte è la loro presenza, punto di riferimento civile e amministrativo.

D'altronde le associazioni di Protezione Civile si caratterizzano ormai sempre di più per essere associazioni di protezione sociale, cioè collettiva, universale, pubblica. Ringraziare tutti loro non è un atto dovuto ma un atto voluto con cui manifestiamo apprezzamento, stima e sostegno”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-10-2020 alle 11:30 sul giornale del 24 ottobre 2020 - 180 letture

In questo articolo si parla di politica, teramo, comune di teramo, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bzrO