Polemica sull'intitolazione dei giardini alla memoria di Norma Corsetto, la nota del sindaco di Pescara

1' di lettura 07/10/2020 - "È sorprendente che l’Anpi territoriale, una e bina, debba per consueto spirito di polemica e di visione politicizzata della storia criticare l’intitolazione del giardino di piazza Italia alla memoria di Norma Cossetto, medaglia d’oro al valor civile attribuita dal presidente della Repubblica italiana Carlo Azeglio Ciampi."Afferma il Sindaco Carlo Masci

"È sorprendente che si debba artatamente speculare sulla vicenda di una giovane donna incarcerata senza alcuna colpa dai partigiani comunisti titini, stuprata per una notte da 17 aguzzini sul tavolaccio di una scuola, seviziata e gettata viva in una foiba per odio etnico, politico e ideologico. Se non si comprende questo non si comprende nulla su un crimine, purtroppo non il solo, commesso non in una terra occupata, come si tenta di far credere, ma in Italia e su un’italiana.

Quindi non sorprende affatto l’assenza dell’Associazione partigiani dal novero delle Associazioni combattentistiche e d’arma alla cerimonia di intitolazione, che ha fatto seguito a un provvedimento in tal senso del Consiglio comunale di Pescara di cui l’Amministrazione va fiera non come atto politico ma come gesto di pietas, sicuramente condiviso dai pescaresi ben oltre le convinzioni fallaci dei censori della memoria a senso unico.

Spiace rilevare che per partito preso l’Anpi debba cercare uno scontro lì dove invece occorrono in primo luogo conoscenza ed equilibrio, e poi un doveroso e commosso ricordo nel segno della concordia."






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-10-2020 alle 14:28 sul giornale del 08 ottobre 2020 - 184 letture

In questo articolo si parla di politica, sindaco, pescara, carlo masci, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bxZT





logoEV