Collecorvino: Inaugurata nuova strada di accesso al centro storico

4' di lettura 23/09/2020 - “Il centro storico di Collecorvino torna a essere pienamente accessibile in assoluta sicurezza." Afferma il Sindaco Zaffiri

"A tre anni dalla frana che, nel 2017, a causa di eventi meteorologici devastanti per l’intero Abruzzo, ne ha causato la parziale chiusura al traffico e l’interdizione a tutti i mezzi pesanti, abbiamo inaugurato il nuovo viale di ingresso al Paese, completamente riqualificato e risanato, con la realizzazione anche di un Belvedere-passeggiata.

Un’opera strategica fondamentale non solo per i cittadini residenti, ma anche per tutte le aziende del comprensorio, che si vedono restituire un’arteria di collegamento fondamentale, specie in vista della prossima stagione fredda”.

Lo ha detto il sindaco di Collecorvino, Antonio Zaffiri, ufficializzando la cerimonia di inaugurazione svolta alla presenza del Presidente del Consiglio regionale Lorenzo Sospiri e soprattutto di tantissimi residenti, che hanno voluto prendere parte alla cerimonia rispettando tutte le prescrizioni della normativa anti-Covid-19.

“L’ondata straordinaria di maltempo che nel gennaio 2017 ha colpito l’Abruzzo e, in particolare, la provincia di Pescara, con una nevicata straordinaria, non ha ovviamente risparmiato Collecorvino – ha ricordato il sindaco Zaffiri -.

All’indomani dell’evento abbiamo fatto la conta dei danni, che in particolare hanno riguardato il ramo infrastrutture, con una poderosa frana che ha investito proprio la principale via di accesso al Paese, via Principe di Piemonte, parliamo della variante che conduce direttamente nel cuore del centro storico ed economico di Collecorvino, oltre che l’asse di collegamento con la Farmacia comunale, solo per comprendere la rilevanza di tale arteria, ogni giorno percorsa da centinaia di vetture che all’improvviso si sono viste tagliate fuori.

Ovviamente, dinanzi all’emergenza, non ci siamo persi d’animo: ci siamo rimboccati le anime con tutto lo staff tecnico del nostro Comune e, come primo step, ci siamo preoccupati di fronteggiare l’urgenza, ovvero garantire almeno il transito delle vetture, del traffico leggero, adottando ogni possibile misura di sicurezza, ovvero istituendo il senso unico alternato e transennando l’area di frana al fine di renderla inaccessibile a chiunque.

Una misura d’urgenza che però, ne siamo consapevoli, ha causato non pochi disagi, soprattutto ai residenti dell’area più direttamente interessata, che oggi ringraziamo anche per la pazienza e la collaborazione che hanno saputo dimostrare nei confronti di un’amministrazione comunale che, però, non ha mai fatto mancare la propria presenza e soprattutto ha lavorato ogni minuto al fine di garantire i fondi necessari alle opere di manutenzione straordinaria.

E ce l’abbiamo fatta: un anno fa ci sono state assegnate le risorse della Protezione civile, 650mila euro, grazie alla sensibilità e alla concretezza del Governatore della Regione Abruzzo Marco Marsilio e del Presidente del Consiglio regionale Lorenzo Sospiri, ai quali rivolgo il ringraziamento di tutta Collecorvino.

E quelle risorse ci hanno permesso di far partire subito la progettazione, gara d’appalto e l’affidamento, andato alla ditta Edil Valle.

L’intervento ha previsto il consolidamento dell’area con il ripristino della zona di frana, il rifacimento dell’intero manto di asfalto con il marciapiede e con la relativa segnaletica orizzontale e verticale, la realizzazione del muro di contenimento in cemento armato ma rivestito in mattoncini, perché anche l’estetica vuole la sua parte e infatti oggi abbiamo dotato Collecorvino di una via di accesso al Paese non solo funzionale, ma anche decorosa e degna del territorio, tutta illuminata con i nuovi impianti a Led.

In più oggi abbiamo realizzato nell’area anche uno slargo-Belvedere che si affaccia sulla vallata, con una passeggiata utile e sicura. In altre parole, il cantiere di Collecorvino è uno dei casi in cui la solidità delle opere realizzate si associa alla loro bellezza.

Non solo – ha ancora sottolineato il sindaco Zaffiri -: il ripristino e la riapertura totale al traffico dell’asse di accesso al paese, ci permette anche di ripristinare il transito degli autobus del trasporto pubblico nel centro storico di Collecorvino, altrimenti sospeso dal gennaio 2017 mancando i requisiti minimi di sicurezza che ci avevano costretto anche a sospendere e interdire il passaggio di qualunque mezzo pesante.

E i bus torneranno nella nostra cittadina domani, giovedì 24 settembre, in coincidenza con la riapertura in presenza delle scuole, riprendendo dunque un servizio indispensabile da offrire ai nostri studenti.

Complessivamente il cantiere ha avuto una durata effettiva di circa otto mesi, comprensivi della sospensione dei lavori causa Covid-19, e per questo ritengo doveroso rivolgere un ringraziamento anche ai tecnici comunali, alla ditta e in particolare alle maestranze che hanno fatto un gran bel lavoro, realizzato con le mani e con il cuore”.


da Antonio Zaffiri
Sindaco di Collecorvino







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-09-2020 alle 18:43 sul giornale del 24 settembre 2020 - 147 letture

In questo articolo si parla di attualità, pescara, collecorvino, comunicato stampa, Antonio, zaffri

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bwQz