Rimozione delle isole ecologiche in corso Umberto

4' di lettura 07/09/2020 - “A partire da lunedì 7 settembre spariranno le ‘isole ecologiche’ in legno in corso Umberto. Tutti i residenti della zona, ovvero il corso, via Sulmona e il primo tratto di via Firenze dovranno conferire i propri rifiuti a qualche metro di distanza, ovvero in piazza Sacro Cuore e via Nicola Fabrizi, dove stiamo potenziando il numero dei cassonetti. " Afferma l’assessore all’Ambiente Isabella Del Trecco

"Discorso diverso per i commercianti delle stesse vie per i quali, invece, scatterà la raccolta del pattume porta a porta: Ambiente Spa ha infatti consegnato a tutte le attività le buste differenziate a seconda del tipo di rifiuto da conferire e beneficeranno di due ritiri quotidiani dinanzi allo stesso negozio, il primo nella pausa pranzo, il secondo di sera dopo l’orario di chiusura.

L’obiettivo è quello di incrementare l’efficienza del servizio venendo incontro alle esigenze dei nostri operatori economici, che però dovranno collaborare semplicemente rispettando il conferimento differenziato del proprio pattume e assicurando ordine e pulizia dinanzi alle proprie vetrine”. Lo ha detto l’assessore all’Ambiente Isabella Del Trecco ufficializzando l’iniziativa.

“Nelle ultime settimane, con Ambiente Spa, abbiamo incontrato i nostri commercianti del centro al fine di ascoltare le problematiche più urgenti sotto il profilo dell’igiene urbana – ha spiegato l’assessore Del Trecco -.

In pole position c’è il problema dei clochard che ogni notte sottraggono dalle isole ecologiche i cartoni lasciati dai commercianti per essere smaltiti e che invece finiscono per diventare utili giacigli notturni, creando una condizione di oggettivo degrado in tutto il centro, a partire dai portici o dinanzi ai portoni condominiali e agli stessi negozi.

Ovvero, la prima emergenza emersa è stata quella delle isole ecologiche in legno realizzate in corso Umberto, sicuramente concepite per essere anche di decoro rispetto all’area centrale, ma che troppo spesso diventano delle mini-discariche piene fino all’orlo, addirittura divenendo un ostacolo visivo rispetto alle vetrine dei negozi per chi passeggia nell’isola pedonale.

Con Ambiente Spa abbiamo iniziato a pensare alle possibili soluzioni da adottare e alla fine siamo giunti a una conclusione: la rimozione delle isole ecologiche, ossia l’eliminazione dei recinti in legno e dei cassonetti del pattume.

Questo ha significato che abbiamo speso le ultime settimane per preparare la riorganizzazione del servizio nella zona e per avvisare la popolazione residente e commerciale.

Negli ultimi giorni abbiamo lasciato avvisi sui bidoni e ai portoni condominiali e abbiamo provveduto a informare i cittadini della modifica che ha un unico obiettivo: garantire il costante decoro di quello che è uno dei punti nevralgici del commercio e dell’immagine anche turistica della città.

Le modifiche del servizio sono chiare: da lunedì rimuoveremo le isole ecologiche. I residenti di corso Umberto, via Sulmona e del tratto di via Firenze compreso tra corso Umberto e via Roma, da lunedì 7 settembre dovranno conferire i propri rifiuti in piazza Sacro Cuore o in via Nicola Fabrizi, dove stiamo provvedendo a potenziare il numero dei bidoni disponibili e l’operazione sarà completata entro ventiquattro ore.

Cambia invece il servizio per i commercianti: a tutti gli operatori di corso Umberto Ambiente Spa ha infatti consegnato un primo kit di buste di carta per il conferimento della carta, buste di plastica per il conferimento di rifiuti di plastica e metallo, e buste per il secco residuo.

Le buste potranno essere posizionate fuori dalle attività, dinanzi alle proprie vetrine in due turni: dalle 13.30 alle 15.30 e poi di sera, dopo la chiusura, ovvero dopo le 20 o le 20.30. Gli operatori di Ambiente provvederanno ogni giorno al ritiro, due volte al giorno.

Ovviamente – ha aggiunto l’assessore Del Trecco – restano confermate le altre regole, ovvero i cartoni vanno impilati in modo ordinato, in modo da creare meno ingombro possibile, e senza sporcare i marciapiedi. Per i bar della zona c’è poi un ulteriore servizio, ovvero ai bar abbiamo consegnato anche i bidoni del vetro che i titolari delle attività potranno posizionare all’esterno del proprio esercizio pieni e Ambiente provvederà a svuotarli.

Ovviamente da lunedì parte la fase di rodaggio e siamo pronti anche ad ascoltare e recepire eventuali incomprensioni delle indicazioni fornite, pur nella loro semplicità, ma ogni riorganizzazione ha bisogno di alcuni giorni per entrare a regime. Da residenti e commercianti ci aspettiamo però massima collaborazione”.


da Isabella Del Trecco 
Assessore all'ambiente e urbanistica

 





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-09-2020 alle 09:50 sul giornale del 08 settembre 2020 - 185 letture

In questo articolo si parla di attualità, assessore, comunicato stampa, Isabella Del Trecco

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bva6