Urbino: Atti osceni davanti a studentesse, identificato dalla polizia un trentunenne pescarese

polizia generico 19/04/2017 - Nella giornata di lunedì 17 aprile, gli agenti del Commissariato di Urbino hanno identificato un trentunenne, originario del pescarese, ritenuto responsabile di atti osceni in luogo pubblico, consumati i questi giorni.

Il giovane, che nell’ultimo periodo alloggiava nella città ducale presso l’abitazione della propria fidanzata, studentessa universitaria, almeno in sette occasioni, nel centro storico, si era reso protagonista di deprecabili atti nei confronti di giovani ragazze. Il trentunenne infatti, dopo averle avvicinate, metteva in mostra le parti intime, per poi allontanarsi velocemente.

Nei giorni seguenti, spargendosi la voce del ripetersi di tali episodi, diverse studentesse avevano esternato la propria preoccupazione a camminare in strada da sole.

Le indagini svolte dagli agenti hanno consentito di identificare il giovane.

Sono attualmente in corso ulterirori accertamenti per verificare la sussistenza di ipotesi di reato a suo carico. Al momento risulta che in almeno una occasione, il trentunenne abbia tenuto lo stesso comportamentonelle vicinanze di un istituto scolastico urbinate frequentato da minori.





Questo è un articolo pubblicato il 19-04-2017 alle 00:00 sul giornale del 19 aprile 2017 - 253 letture

In questo articolo si parla di cronaca, urbino, 113, polizia di stato, atti osceni in luogo pubblico, identificato, articolo, antonio mancino

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è http://vivere.biz/aIzX