Cocaina, sgominata rete internazionale che riforniva la ‘piazza’ pescarese: 7 arresti

unità cinofile generico 1' di lettura 03/11/2016 - Vasta operazione anti-droga alle prime luci dell’alba da parte dei finanzieri del Comando provinciale di Pescara: la Gdf ha sgominato una rete di spaccio gestita da rom e albanesi che riforniva di cocaina ed eroina la costa abruzzese e marchigiana.

Dando esecuzione al provvedimento emesso dal Gip di Pescara Nicola Conantonio, 50 militari, coadiuvati dall’impiego di 6 unità cinofile, hanno posto agli arresti 7 persone, considerati a capo dell’organizzazione dedita al traffico e allo spaccio di droga. La banda a quanto pare era particolarmente attiva sulla ‘piazza’ pescarese, e proprio nel capoluogo adriatico sono state eseguite perquisizioni presso le abitazioni e le basi logistiche degli arrestati.

L’operazione, denominata ‘Paccotto’, riguarda anche le città di Ascoli Piceno e Teramo.


di Marco Verri
redazione@viverepescara.it





Questo è un articolo pubblicato il 03-11-2016 alle 12:27 sul giornale del 04 novembre 2016 - 419 letture

In questo articolo si parla di cronaca, droga, pescara, cocaina, spaccio, eroina, unità cinofile, traffico di droga, vivere pescara, marco verri, articolo, guardia di finanza pescara

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aC4y