Esplode l’estate a Pescara, spiagge prese d’assalto e punto interrogativo sulla balneabilità: quando faremo il bagno?

22/05/2016 - Dopo lunghe settimane di pioggia e cielo grigio, è esplosa finalmente l’estate sulla riviera pescarese: complici le bellissime giornate di sole e le temperature elevate, il lungomare, da Francavilla a Montesilvano, nel weekend si presentava quasi in versione ferragostana, con un lungo serpentone di auto alla disperata ricerca di un parcheggio e una gran folla a gremire la spiaggia e gli stabilimenti balneari.

Su questo succoso anticipo della bella stagione grava però il grosso punto interrogativo legato alla balneabilità: riusciremo a fare il bagno? La domanda è sulla bocca di tutti, e in attesa dei risultati delle ultime analisi effettuate dall’ARTA i pescaresi si aggrappano – spesso con fiducia, in molti altri casi con scetticismo - alle rassicurazioni dell’Amministrazione comunale.

In attesa di sciogliere l’interrogativo, sulla questione è intervenuto il vicesindaco Enzo Del Vecchio.

“Il mare di una parte della riviera cittadina risulta ancora non conforme alla balneabilità – spiega il braccio destro di Alessandrini - e se questa condizione sarà rimossa lo si dovrà solo ed esclusivamente alle buone pratiche attuate in questi mesi”.

“E’ ormai noto a tutti – prosegue il vicesindaco - che la condizione di balneabilità dipende dalla qualità delle acque provenienti dal fiume: sappiamo che questi apporti sono affetti da un pesante inquinamento batteriologico. Finalmente, dopo decenni di abbandoni e incurie, si è alzato il livello di attenzione e di azione per affrontare il degrado”.

“Abbiamo posto in essere un’azione mirata e capace di individuare le fonti di inquinamento del fiume che condizionano negativamente la balneazione. A questa imponente mole di lavoro si aggiunge la messa in funzione del progetto DK15, un intervento complesso per funzioni e per territori interessati. La guerra contro l’inquinamento è avviata – conclude Del Vecchio - e con il coinvolgimento di tutti diventerà anche una rivoluzione culturale che dovrà determinare un nuovo scenario ambientale ed economico del fiume e del mare”.


di Marco Verri
redazione@viverepescara.it





Questo è un articolo pubblicato il 22-05-2016 alle 18:20 sul giornale del 23 maggio 2016 - 709 letture

In questo articolo si parla di ambiente, attualità, politica, estate, inquinamento, mare, balneazione, pescara, mare adriatico, Comune di Pescara, vivere pescara, marco verri, articolo, enzo del vecchio, spiagge di pescara, arta abruzzo, balneabilità, estate 2016

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/axc1