Il mare dei pescaresi è in crisi? Ci pensa il porto turistico: al ‘Marina’ l’unica Bandiera Blu del centrosud

1' di lettura 19/05/2016 - L’Abruzzo (riconoscimenti in caduta libera negli ultimi tre anni) e la provincia di Pescara (inchiodata a quota zero) in quanto a Bandiere Blu anche nel 2016 se la passano davvero male, ma la Federazione per l’educazione ambientale (Fee Italia), l’organizzazione che annualmente assegna il premio alle regioni italiane, riserva una bella sorpresa per il capoluogo adriatico.

Nella sezione riservata agli ‘approdi’, il Porto Turistico 'Marina di Pescara' (foto) ha infatti ottenuto la Bandiera Blu 2016, confermandosi vero fiore all’occhiello dell’Adriatico.

A dispetto della qualità delle acque, i parametri di riferimento per l’ottenimento del “vessillo blu” tengono conto anche dei servizi offerti e dell’accessibilità, e proprio questo ha consentito alla struttura di agguantare il prestigioso riconoscimento, l’unico attribuito quest’anno tra tutti i porti abruzzesi. Ma non si tratta certo di una novità, visto che ormai dal lontano 1990 il porto turistico continua a collezionare premi e bandiere, e nel 2016 può fregiarsi dell’unica Bandiera Blu attribuita nel tratto di costa che va da San Benedetto a Bari. Escludendo l’alto Adriatico, con Friuli e Veneto capaci di fare incetta di medaglie, Pescara è insieme a Rimini l’unica città premiata dell’intera costa orientale.

Con l’estate ormai alle porte, si tratta di un biglietto da visita di tutto rispetto per una città che proprio su mare, sport, cultura e spettacoli ha costruito la sua immagine vincente.






Questo è un articolo pubblicato il 19-05-2016 alle 11:46 sul giornale del 20 maggio 2016 - 632 letture

In questo articolo si parla di ambiente, attualità, economia, bandiera blu, mare, pescara, mare adriatico, Abruzzo, rimini, vivere pescara, marina di pescara, porto turistico di pescara, articolo, bandiera blu 2016

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aw7H