E’ tutto pronto per lo sgombero del mercatino etnico: ecco dove andranno a finire i senegalesi

1' di lettura 11/05/2016 - Dopo anni di tira e molla, scambi di accuse, provvedimenti annunciati e poi ritirati, con pesanti code polemiche che si trascinano dalla scorsa estate, sembra ormai tutto pronto per lo sgombero del mercatino etnico situato nell’area di risulta, a due passi dalla stazione centrale.

Raggiunto l’accordo in maggioranza, il sindaco Alessandrini ha presentato in Prefettura il piano che porterà nei prossimi giorni a rimuovere furgoni e bancarelle dal piazzale, restituendo l’area alle Ferrovie dello Stato.

Ma cosa ne sarà delle decine di venditori senegalesi che da anni vivono di un commercio spesso ai limiti della legalità? Se da una parte l’Amministrazione comunale conferma la volontà di allestire un nuovo mercatino in un sottopasso della stazione, stavolta in condizioni di piena sicurezza e legalità, d’altro canto questa soluzione pare ancora a lungo termine, visto che restano da superare una serie di ostacoli burocratici e logistici.

In tal senso, considerata l’imminenza dello sgombero, il sindaco e la Giunta hanno deciso di destinare agli operatori stranieri decine di posti nei mercati rionali. Secondo le ultime notizie circolate a Palazzo di Città, gli spazi saranno garantiti ai soli operatori che decideranno di mettersi in regola con il fisco e i permessi. Complessivamente, anche se il dato è ancora da confermare, saranno circa 150 i posti messi a disposizione nei mercati cittadini, e tutto questo in attesa che il Comune sblocchi definitivamente la situazione con le Ferrovie dello Stato per il sottopasso.


di Marco Verri
redazione@viverepescara.it





Questo è un articolo pubblicato il 11-05-2016 alle 12:01 sul giornale del 12 maggio 2016 - 1951 letture

In questo articolo si parla di cronaca, attualità, politica, stranieri, pescara, extracomunitari, vivere pescara, area di risulta, marco alessandrini, marco verri, senegalesi, articolo, sgomberi, mercatino senegalesi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/awNE