Perde il lavoro e scompare nel nulla: giovane trovato morto a Pescara

croce rossa senigallia 1' di lettura 06/05/2016 - I familiari lo avevano cercato ovunque, ma ormai da 2 settimane si erano completamente perse le tracce di un giovane di 35 anni. Ieri sera (giovedì 5 maggio, n.d.r.) la macabra scoperta, con il ritrovamento del corpo senza vita in un appartamento di Pescara, in via Toti.

Il 35enne, che poco tempo fa aveva perso il lavoro, l’ultima volta era stato visto a Cesena, dove si era trattenuto qualche settimana in casa di alcuni parenti. A quanto pare, l’uomo si era recato nella città romagnola proprio per cercare una nuova occupazione. Dopo aver salutato la zia, lo scorso 22 aprile, di lui nessuno aveva avuto più notizie.

Scattate le ricerche, il giovane è stato ritrovato nell’appartamento di proprietà della sua famiglia, a due passi dal mare. Stando alle prime ricostruzioni, il decesso, che risale ad almeno una settimana fa, sarebbe dovuto all'assunzione di un micidiale mix di farmaci. Secondo gli investigatori proprio la recente perdita del lavoro potrebbe essere la causa del gesto, anche se la ‘pista’ del suicidio è ancora tutta da verificare. I nodi saranno definitivamente sciolti con l’autopsia, disposta dal pm di turno.


di Marco Verri
redazione@viverepescara.it





Questo è un articolo pubblicato il 06-05-2016 alle 13:00 sul giornale del 07 maggio 2016 - 2288 letture

In questo articolo si parla di cronaca, suicidio, disoccupazione, pescara, cesena, croce rossa di senigallia, vivere pescara, marco verri, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/awDc