Video-shock su sversamenti nel fiume, il vicesindaco: ‘Situazione fuori dalla realtà’. Importanti novità dall’ACA per la bonifica

05/05/2016 - Duro intervento del vicesindaco Enzo Del Vecchio in merito ai video circolati in questi giorni su Facebook, che ‘documentavano’ gli sversamenti nel fiume dall’impianto di sollevamento presso la Madonnina del porto.

“Gli sversamenti riguardanti i periodi di avversità atmosferica sono ben noti, in quanto comunicati dal gestore dell'impianto di depurazione, cioè l'ACA”, spiega Del Vecchio in una nota. “Per quanto riguarda gli altri video, che fanno riferimento a sversamenti avvenuti in periodi non meglio precisati della giornata di martedì 3 maggio, abbiamo seri dubbi perché non sono realisticamente possibili, sia per l'assenza di precipitazioni, che per quanto riporta la stessa ACA sull'attività delle idrovore in quelle ore”.

“L’ACA – prosegue il vicesindaco – ci ha comunicato che dalle 8,30 di martedì non si sono più verificati sversamenti e di conseguenza le idrovore non sono entrate in funzione. In tal senso, il continuo allarme che da mesi accompagna lo stato di salute del fiume, nonostante le attività messe in campo dal Comune, semina solo panico e di certo non aiuta a rappresentare la situazione reale in cui le acque si trovano adesso. Per di più – conclude Del Vecchio -, tali allarmi non consentono di svolgere le attività di vigilanza e controllo, che risultano deviate verso indicazioni errate e impossibili”.

Come riferito dall’amministrazione comunale, per fare chiarezza su queste segnalazioni di ‘dubbia’ provenienza si sono mossi anche il Corpo Forestale dello Stato e gli organi competenti.

Nel frattempo, un altro passo molto importante per l’opera di bonifica del fiume arriva proprio dall’ACA, che ha comunicato la messa in opera dei nuovi impianti di sollevamento del depuratore DK15 sulla rete fognaria di Vallemare-Palazzolo di Cepagatti. Contemporaneamente saranno dismesse anche due fosse imhoff, una delle quali era stata oggetto di sequestro la scorsa settimana, e i reflui convogliati al depuratore di Cepagatti in località Bucceri. Come si legge nel comunicato diffuso nelle scorse ore, in attesa dell'allaccio Enel l'impianto funzionerà grazie a un gruppo elettrogeno predisposto dall'Azienda Comprensoriale Acquedottistica.






Questo è un articolo pubblicato il 05-05-2016 alle 11:52 sul giornale del 06 maggio 2016 - 666 letture

In questo articolo si parla di cronaca, ambiente, attualità, politica, inquinamento, pescara, vivere pescara, fiume pescara, articolo, enzo del vecchio, aca pescara

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/awAv