Cantagallo fa il ‘grande rientro’, scatta la protesta al convegno: ‘Vergogna’

1' di lettura 01/05/2016 - L’occasione è stata quella di un convegno sulla Nuova Pescara, con il coinvolgimento di istituzioni e studenti sull’opportunità di dare seguito alla fusione tra il capoluogo adriatico, Montesilvano e Spoltore: è così che l’ex sindaco Enzo Cantagallo, a dieci anni dall’arresto e dalla sua drammatica uscita di scena, aveva pensato di tornare a calcare le scene del mondo politico locale.

L’ex sindaco PD di Montesilvano, uscito indenne da 6 processi, sabato 30 aprile ha organizzato il convegno all’hotel Promenade, con tanto di partecipazione di Luciano D’Alfonso e Antonio di Marco, ma qualcosa è andato storto. Dopo qualche commento non proprio favorevole ‘ad alta voce’ da parte di alcuni presenti, un gruppetto di contestatori, guidati dal consigliere comunale Anthony Aliano si è alzato in piedi, mostrando magliette con scritte inequivocabili: ‘Vergogna’ e ‘Mai più ciclone’.

Nonostante la sorpresa del pubblico e l’evidente imbarazzo dell’ex sindaco, il convegno è andato avanti come da programma, senza commenti o repliche immediate da parte del diretto interessato. “In una sala semivuota – commenta Aliano -, al convegno del protagonista del processo ciclone, Enzo Cantagallo, che con faccia tosta si ripresenta alla politica con un finto tema... io, padre di famiglia e amministratore comunale, ho avuto il coraggio, insieme ad un gruppo di cittadini indignati, di dirgli in faccia tutta la verità!”

“Un ragazzo superlativo delle scuole invitate – prosegue il consigliere comunale -, che non conosco ma che da oggi stimo più che mai, ha aggiunto: noi ragazzi dobbiamo sapere ciò che è accaduto in passato, noi siamo il futuro!”






Questo è un articolo pubblicato il 01-05-2016 alle 12:34 sul giornale del 02 maggio 2016 - 584 letture

In questo articolo si parla di politica, montesilvano, vivere pescara, anthony aliano, articolo, enzo cantagallo, processo ciclone

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/awrH