I treni che collegano Pescara alla Puglia sono ‘scomodi’ e costosi: il calvario dei pendolari

1' di lettura 29/04/2016 - Pioggia di segnalazioni sul servizio di collegamento ferroviario tra Pescara e la Puglia: a raccogliere le proteste di studenti e lavoratori, che si spostano in particolare da Foggia ai maggiori centri della regione, è Federconsumatori.

“Nella sola Università di Teramo – fanno presente i responsabili locali dell’associazione – sono iscritti circa 300 studenti pugliesi, mentre nell’Ateneo di Chieti e Pescara ce ne sono migliaia, per non parlare di coloro che si spostano dalla Puglia all’Abruzzo per lavoro o visite sanitarie”.

In questo scenario, nonostante la diffusa mobilità, tra le due regioni da qualche anno mancano i collegamenti con treni regionali.

Il risultato è presto detto, con i pendolari che si spostano tra Foggia e Pescara costretti a pagare somme notevolmente superiori, sborsando quasi 30 euro per la Freccia Bianca, ovvero quasi il triplo rispetto a quanto spenderebbero con un regionale. Per chi invece decide comunque di risparmiare, l’unica soluzione resta il cambio di treno, con fermata obbligatoria a Termoli. Ma anche in questo caso i disagi non mancano, visto che i tempi del viaggio si allungano a dismisura.

“Bisogna anche aggiungere che tra Termoli e Foggia i collegamenti regionali sono quasi del tutto scomparsi – precisa Federconsumatori - e perciò diventa quasi obbligatorio l'utilizzo dei costosi IC e Frecce”.

“Con il ripristino dei collegamenti regionali diretti tra Pescara e Foggia – conclude la nota -, migliorerebbe l'offerta pubblica nel campo della mobilità sostenibile, i pendolari pagherebbero molto meno e soprattutto diminuirebbero i costi a carico dei gestori del servizio, visto che due collegamenti costano sicuramente più che uno solo”.






Questo è un articolo pubblicato il 29-04-2016 alle 10:35 sul giornale del 30 aprile 2016 - 631 letture

In questo articolo si parla di attualità, trasporti, treni, studenti, trenitalia, viaggi, pescara, Abruzzo, foggia, Federconsumatori, pendolari, puglia, vivere pescara, marco verri, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/awnp