Taglio alberi, aveva ragione Alessandrini? I magistrati: ‘Pericolo immediato e urgente, azione legittima’

2' di lettura 24/04/2016 - Svolta nel caso degli alberi di via Regina Margherita, che qualche settimana fa aveva provocato lo scontro tra il Comune di Pescara e diverse associazioni ambientaliste: il Tar ha infatti accolto la richiesta dell’amministrazione comunale, legittimando l’azione di ‘tutela della pubblica e privata incolumità’.

Come si ricorderà, a inizio aprile la Giunta Alessandrini aveva avviato in quella che a tutti i pescaresi è nota come ‘Viale dei Pini’ una operazione di ‘restyling’, con l’abbattimento di 19 piante già valutate a rischio di crollo da una perizia commissionata nei mesi precedenti.

L’iniziativa aveva suscitato una dura reazione non solo da parte degli ambientalisti, con l’intervento spontaneo di decine di cittadini ‘a difesa’ degli alberi. Il successivo intervento della Soprintendenza aveva portato alla sospensione delle operazioni, ma il sindaco ha deciso comunque di andare avanti, presentando una istanza al Tar per l’annullamento del provvedimento.

Venerdì è arrivata la decisione, con i giudici che hanno di fatto riconosciuto la legittimità dell’azione del Comune per tutelare la pubblica incolumità da un pericolo ‘immediato e urgente’.

“Con l’ordinanza di venerdì 22 aprile – commentano da Palazzo di Città - i giudici amministrativi hanno legittimato l’intento del Comune di Pescara ad agire a tutela della pubblica incolumità, circa la decisione di intervenire su 19 delle 240 alberature della via, ovvero il 7 per cento, ritenute pericolose e a rischio caduta da una relazione tecnica. Relazione che – precisa la nota - l’Ente ha affidato ad un professionista, alla luce dei danni e dagli schianti seguiti al maltempo del marzo 2015”.

“Il Tar – sottolinea il vicesindaco Enzo Del Vecchio - ha dunque certificato la correttezza della procedura amministrativa eseguita dal Comune e questo non può che farci piacere. Altra cosa - aggiunge - è stata la mancanza di condivisione dell’intervento, per la quale il sindaco stesso si è scusato con la cittadinanza. Proprio per questo, nei giorni scorsi abbiamo aperto un tavolo di confronto con le associazioni ambientaliste, che ha già dato ottimi risultati sul piano della partecipazione attiva”.






Questo è un articolo pubblicato il 24-04-2016 alle 10:39 sul giornale del 26 aprile 2016 - 561 letture

In questo articolo si parla di ambiente, attualità, politica, pescara, alberi, Comune di Pescara, vivere pescara, marco alessandrini, articolo, enzo del vecchio, tar pescara

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/awdJ