Movida molesta in piazza Muzii, residenti contro i Dj 'maleducati': il Comune ferma la musica

1' di lettura 24/04/2016 - Chi fermerà la musica, cantavano i Pooh qualche anno fa. Stando a quanto accade nella zona di piazza Muzii, il centro della nuova movida pescarese, è presto detto: il Comune di Pescara ha disposto l’immediata sospensione dell’utilizzo degli impianti elettroacustici che diffondono musica nei confronti del titolare di un pub, colpevole di aver ripetutamente violato le normative anti-rumore.

L’ordinanza arriva dopo una raffica di segnalazioni e denunce da parte dei residenti, da tempo in lotta contro i presunti ‘disturbatori’ notturni.

“Un noto locale della zona di piazza Muzii – dichiarano i referenti del comitato ‘Tranquillamente Battisti’ - suona sistematicamente musica di notte oltre il tollerabile, senza vergogna e senza educazione a dispetto delle lamentele, ma i residenti non ci stanno. E dopo i controlli – spiegano - finalmente è scattata l'ordinanza”.

La ‘guerra’ tra titolari dei locali e abitanti del quartiere però non finisce certo qui, visto che nei prossimi giorni sono in programma diverse serate con musica e Dj. “Se ne fregano del riposo degli altri – concludono i membri del comitato -, ma noi andiamo avanti con denunce e proteste, e presto scatteranno altri controlli”.







Questo è un articolo pubblicato il 24-04-2016 alle 11:20 sul giornale del 26 aprile 2016 - 607 letture

In questo articolo si parla di cronaca, musica, attualità, politica, movida, pescara, Comune di Pescara, vivere pescara, piazza muzii, articolo, tranquillamente battisti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/awdM