Non pagano i parcheggiatori abusivi: due ragazzi picchiati in pieno centro

1' di lettura 24/03/2016 - Nella nottata di mercoledì 23 marzo, la Polizia ha arrestato in pieno centro due uomini, entrambi pregiudicati, per i reati di tentata estorsione e lesioni personali. Si tratta di D.A.G., teramano classe ’64, e S.M., 51enne originario di Miglianico. (foto d'archivio)

Erano da poco passate le 4 del mattino quando una pattuglia della Squadra Volante, a seguito della segnalazione di una lite in strada, è intervenuta presso il parcheggio pubblico di via Ostuni, a due passi dalla sede del Comune di Pescara. Giunti sul posto, gli agenti sono intervenuti per bloccare due uomini, già noti per i loro trascorsi giudiziari, intenti a picchiare e insultare due ragazzi. In particolare, uno degli arrestati proprio in quel momento stava tentando di colpire le vittime con un bidone in plastica.

Raccolte le testimonianze, è emerso come i due giovani sono stati aggrediti dopo aver parcheggiato nello spazio di via Ostuni, non soggetto ad alcun tributo orario. Al momento del ritiro dell’auto, i ragazzi sono stati avvicinati dai parcheggiatori abusivi, che hanno richiesto del denaro con insistenza e fare minaccioso. Di fronte al diniego dei malcapitati è scattata l’aggressione, perpetrata tra l’altro sferrando colpi alla testa e utilizzando il bidone.

Chiarita la dinamica dei fatti, i due aggressori sono stati arrestati e condotti in Questura.


di Marco Verri
redazione@viverepescara.it





Questo è un articolo pubblicato il 24-03-2016 alle 13:29 sul giornale del 25 marzo 2016 - 619 letture

In questo articolo si parla di cronaca, sicurezza, violenza, aggressione, pescara, Parcheggiatori abusivi, vivere pescara, polizia di pescara, marco verri, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/avcO