Inferno sull’asse attrezzato: auto contromano per 5 km, due morti

1' di lettura 03/12/2015 - Tragico scontro frontale sull’asse attrezzato: alle prime luci di stamane, nei pressi di Dragonara un’auto che viaggiava contromano in direzione Chieti è andata a schiantarsi contro un’altra vettura diretta a Pescara. L’impatto, che ha coinvolto anche una terza auto, è costato la vita a due persone, entrambe residenti in provincia di Pescara.

Stando alle prime ricostruzioni della Polizia stradale, erano da poco passate le 6 del mattino quando un 47enne originario di Pianella ha imboccato contromano il raccordo autostradale all’ingresso di via Tiburtina, zona aeroporto, percorrendo oltre 5 km. Giunto all’altezza dello svincolo di Dragonara, l’uomo è stato centrato in pieno dalla Lancia guidata da R.G., un 47enne di Alanno. Lo scontro frontale non ha lasciato scampo ai due, e i soccorritori non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso.

E mentre si indaga per ricostruire nel dettaglio la dinamica del sinistro, il traffico sull’asse attrezzato è rimasto paralizzato per ore, con un lungo serpentone di auto che hanno dovuto attendere fino a tarda mattinata per raggiungere il capoluogo adriatico.

Quando possibile, gli automobilisti si sono riversati lungo la Tiburtina, portando ad una forte congestione del traffico in una delle vie di accesso più importanti della città.


di Marco Verri
redazione@viverepescara.it





Questo è un articolo pubblicato il 03-12-2015 alle 13:51 sul giornale del 04 dicembre 2015 - 490 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia stradale, incidenti stradali, pescara, vivere pescara, Asse attrezzato, marco verri, articolo, morti sulle strade

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/are9