Salvini scatenato a Montesilvano: ‘Guerra all’Isis, Renzi fa solo chiacchiere’

1' di lettura 16/11/2015 - E’ un Matteo Salvini incontenibile quello intervenuto domenica 15 novembre a Montesilvano nel corso del convegno ‘Ripensare l’Unione europea’.

“Tutti i Paesi occidentali devono mettersi d’accordo e sostenere la Russia per annientare l’Isis – ha tuonato il leader della Lega dal palco dell’Hotel Serena Majestic -, è necessario pianificare subito un’azione militare in Siria e Libia. L’intervento prospettato dal nostro ministro della Difesa, come al solito nebuloso e indefinito, è del tutto inutile. Bisogna decidere, e farlo subito”.

Ma non basta: secondo Salvini è necessario estendere i controlli alle frontiere, bloccare gli sbarchi e procedere all’espulsione immediata di tutti i clandestini, da ‘stanare’ in tutte le occupazioni abusive che a suo parere pullulano nei quartieri popolari delle città italiane, da Palermo a Milano, passando per l’Abruzzo.

“Ci hanno dichiarato guerra – ha concluso il leader leghista tra gli applausi dei circa 200 sostenitori radunati fuori dalla sede del convegno (nella foto) -, e non possiamo certo permetterci di rispondere con le chiacchiere di Renzi e dell’inutile Alfano”.






Questo è un articolo pubblicato il 16-11-2015 alle 11:01 sul giornale del 17 novembre 2015 - 540 letture

In questo articolo si parla di immigrati, politica, guerra, clandestini, terrorismo, profughi, ISIS, montesilvano, vivere pescara, articolo, matteo salvini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aqub