Mobbing e stalking, aperto un nuovo sportello anti-violenza a Pescara

1' di lettura 13/11/2015 - Il sindacato UIL apre le porte dei suoi Centri di Ascolto alle vittime di violenza. Accanto ai più tradizionali e già noti servizi di patronato, assistenza fiscale e tutela del consumatore, è stato infatti istituito il Centro di Ascolto confederale contro tutte le forme di violenza, che in Abruzzo è supervisionato dalla dott.ssa Angela Di Canio.

“Presso questi sportelli – spiegano i promotori - è possibile ricevere gratuitamente assistenza legale e psicologica qualificata per contrastare situazioni di difficoltà derivanti da comportamenti violenti nell’ambiente domestico, lavorativo e scolastico”.

Il servizio sarà presentato ufficialmente a Pescara il 16 novembre presso la Camera di Commercio. I centri sono già attivi a Pescara, Chieti e L’Aquila, mentre nei prossimi mesi è prevista una nuova apertura anche ad Avezzano. Gli sportelli ricevono su appuntamento chiamando lo 085/6922611.






Questo è un articolo pubblicato il 13-11-2015 alle 16:45 sul giornale del 14 novembre 2015 - 864 letture

In questo articolo si parla di attualità, lavoro, mobbing, redazione, violenza, uil, pescara, stalking, sindacato, vivere pescara, articolo, uil abruzzo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aqpG