Studente rapinato alla fermata del pullman, arrestati 2 marocchini

1' di lettura 10/11/2015 - Due agenti della Squadra Volante hanno arrestato C.M., 19 anni, e E.D., 20 anni, entrambi di nazionalità marocchina, per rapina aggravata in concorso.

L’intervento è scattato nel pomeriggio di ieri nell’Area di risulta, subito dopo la drammatica telefonata di un 15enne al 113. Stando al racconto dello studente, qualche minuto prima, mentre era in attesa del pullman con delle amiche per rientrare a casa, era stato avvicinato da due giovani stranieri. Con fare aggressivo, i due avevano prima infastidito una delle ragazze per poi minacciarlo intimandogli di consegnare soldi e telefonino.

Salito al volo su un pullman in partenza, dopo qualche secondo la vittima si è accorta di essere stato seguito a bordo dai due marocchini. I rapinatori hanno quindi iniziato a strattonarlo, strappandogli dalle mani il cellulare. A quel punto il giovane ha chiesto aiuto agli altri passeggeri, chiamando il 113 con un telefono messo a disposizione da un viaggiatore.

Grazie alla dettagliata ricostruzione, nel giro di pochi minuti la Polizia ha rintracciato e posto agli arresti i responsabili. Su disposizione del magistrato di turno, i due sono stati rinchiusi nel carcere di San Donato.


di Marco Verri
redazione@viverepescara.it





Questo è un articolo pubblicato il 10-11-2015 alle 12:19 sul giornale del 11 novembre 2015 - 401 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, rapina, pescara, rapinatori, vivere pescara, area di risulta, marco verri, polizia pescara, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aqfu