Ombrina, il governo Renzi va avanti con le trivelle. Ma l’Abruzzo non si ferma: ‘Arroganza incredibile, pronti a ricorsi e denunce’

1' di lettura 10/11/2015 - Nessun ripensamento, nessun dubbio dal governo centrale su Ombrina Mare: respinta la richiesta di sospensione, si va avanti con il progetto. La Conferenza dei Servizi del Ministero dello Sviluppo Economico si è conclusa con questa decisione, che comporta il via libera per le trivellazioni della Rockhopper lungo le coste.

Sono stati 278 i voti a favore, dei quali 224 da parte del Pd, contro i 161 voti contrari (21 da Sinistra Ecologia Libertà, 68 dal Movimento 5 Stelle e 44 da Forza Italia).

Finora, quindi, a nulla sono valsi le innumerevoli manifestazioni di protesta né la recente istituzione del Parco Marino Costa dei Trabocchi o il divieto di trivellazione entro le 12 miglia. La delusione è tanta per tutti coloro che da tempo si stanno battendo per proteggere il nostro territorio: politici, amministratori locali, associazioni e cittadini.

Ma per un governo che non si ferma, c'è una Regione altrettanto decisa a non mollare: dall’esecutivo fanno sapere che in primis verranno denunciati penalmente i funzionari che, considerando le novità legislative poste in essere, non avrebbero potuto prendere una decisione di questo tipo.

"Faremo ricorso – annuncia il vicepresidente della Giunta regionale Giovanni Lolli - e non solo al Tar, in sede civile e in sede penale. Qui si sta operando contro le leggi, non si può andare avanti con un procedimento che è illegittimo. Siamo di fronte ad un'arroganza inaccettabile, che porta ad uno scontro istituzionale. Fino a quando siamo vivi, la battaglia continua".






Questo è un articolo pubblicato il 10-11-2015 alle 12:35 sul giornale del 11 novembre 2015 - 438 letture

In questo articolo si parla di ambiente, politica, pescara, petrolio, Abruzzo, renzi, regione abruzzo, matteo renzi, MISE, governo renzi, articolo, ombrina mare, giovanni lolli, doriana roio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aqfx