Salmonella nel fiume, il sindaco di Montesilvano firma ordinanza: divieto assoluto di pesca e utilizzo

1' di lettura 06/11/2015 - Il sindaco di Montesilvano, Francesco Maragno, ha emesso un’ordinanza in via cautelativa, dovuta ad una serie di prelievi eseguiti dall’Arta Abruzzo nell’ambito del progetto 'Monitoraggio delle acque superficiali' sul fiume Saline (foto).

Il provvedimento prevede il divieto assoluto di prelievo e utilizzo a scopo irriguo delle acque del fiume Saline dal confine tra Cappelle sul Tavo e la foce, oltre al divieto assoluto di pesca.

Dai campioni prelevati sarebbe emersa la presenza di salmonella. Con l’ordinanza si estende di fatto un precedente atto, a firma del sindaco, che aveva imposto il divieto in un tratto del Saline a monte del "ponte della Scafa”. “Il divieto – spiega il Primo Cittadino – permarrà fino a che non riceveremo comunicazioni diverse circa la presenza di salmonella nelle acque del fiume Saline, da parte dell’Arta, così da garantire la tutela della salute pubblica. Abbiamo sollecitato un tavolo tecnico con tutti gli Enti interessati e proprio nei giorni scorsi la Asl ha recepito la nostra richiesta”.


da Comune di Montesilvano
www.comune.montesilvano.pe.it





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-11-2015 alle 18:39 sul giornale del 07 novembre 2015 - 445 letture

In questo articolo si parla di ambiente, forza italia, pesca, politica, inquinamento, salute, montesilvano, centrodestra, salmonella, Comune di Montesilvano, fiume saline, sindaco di montesilvano, forza italia abruzzo, francesco maragno, forza italia montesilvano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ap9Z