Lavoro e opportunità: 3 mesi a Bruxelles per giovani e disoccupati. Domande entro il 12 giugno

2' di lettura 05/06/2015 - E’ stata lanciata in questi giorni la call della seconda annualità di ‘Regioni di Bruxelles per i Giovani’. Si tratta di un progetto europeo promosso e coordinato dalla Regione Abruzzo, in partenariato con le regioni di Dubrovnik-Neretva (Croazia), Lubuskie (Polonia) e Presov (Slovacchia).

Fino al 12 giugno tutti i giovani che soddisfano i requisiti indicati nell'Avviso pubblicato sul sito della Regione possono manifestare il proprio interesse al placement per l'Abruzzo, in programma dal 1° Settembre al 30 Novembre 2015. Per fare domanda è necessario registrarsi al sito web del progetto spuntando la casella di controllo "INTEREST EVS-WINTER2". Alcuni tutorial esplicativi della procedura di registrazione online sono disponibili sul canale YouTube dedicato.

I requisiti per la partecipazione sono i seguenti:

- essere di età compresa tra 18 e 30 anni
- essere nati e/o residenti in uno dei comuni della Regione Abruzzo, oppure frequentare un corso di studi presso un istituto di formazione, anche universitario, in una località abruzzese
- essere disoccupato o in cerca di prima occupazione

La buona conoscenza di una lingua straniera (possibilmente l'inglese) assumerà un rilievo importante: i giovani che andranno a Bruxelles opereranno in un contesto multiculturale e multilinguistico. Il progetto é stato approvato dalla Commissione europea ed è co-finanziato dal programma Gioventù in Azione. Nello specifico, ci si propone di avviare presso gli uffici regionali a Bruxelles ben 80 ragazzi, di età compresa tra i 18 ed i 30 anni, che nell'arco di 2 anni saranno impegnati in servizi di volontariato europeo (EVS) e scambi transnazionali di gruppo (TYE).

I destinatari di questa eccezionale offerta formativa vengono selezionati, per quanto riguarda il volontariato europeo, tra i giovani disoccupati, mentre gli scambi transnazionali sono aperti anche a lavoratori under 25. Le condizioni e la durata variano a seconda delle azioni: 13 settimane per il Volontariato Europeo e 2 settimane per gli Scambi transnazionali. E' prevista la copertura delle spese di vitto, alloggio e trasferimenti, oltre ad un pocket-money mensile.

Ogni aspetto, compresa la selezione, viene gestito online, in modo da assicurare la massima celerità, obiettività e trasparenza. Tutti gli interessati in possesso dei requisiti indicati nell'avviso sono invitati a prenderne visione, partecipando anche ai sondaggi e alle altre iniziative proposte dal sito.

L'avvio delle attività coincide con il quindicesimo anniversario dell'istituzione dell'Ufficio della Regione Abruzzo a Bruxelles (1999-2014). Nel corso della prima annualità, il progetto ha registrato un grande successo, con oltre 11.000 contatti sul sito web e 390 utenti registrati. Di questi, ben 323 (per metà abruzzesi) hanno chiesto di partecipare alle quattro call del 2014. 40 di essi (11 dei quali abruzzesi) hanno già effettuato un placement a Bruxelles, con permanenze da 2 settimane a 3 mesi.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-06-2015 alle 15:32 sul giornale del 06 giugno 2015 - 1827 letture

In questo articolo si parla di lavoro, giovani, bruxelles, unione europea, Abruzzo, disoccupati, regione abruzzo, progetti europei, gioventù in azione

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/akmB

Leggi gli altri articoli della rubrica Vivere Lavoro