Pescara si scopre regina dello sport. Calcio, calcetto e pallanuoto: cronaca di una stagione fantastica

2' di lettura 04/06/2015 - Biglietterie prese d’assalto, 11mila tagliandi polverizzati in poche ore ed entusiasmo della città alle stelle: è questo - calcisticamente parlando - l’ultimo fotogramma di giornate da ricordare per i pescaresi.

Ma non c’è solo il calcio, con il Delfino pronto a giocarsi la serie A nella finalissima dei playoff, a regalare momenti di adrenalina pura: dalla pallanuoto (sia maschile che femminile) al calcio a 5, la stagione 2014-2015 resterà negli annali dello sport pescarese.

Del Pescara Calcio si è parlato sin troppo: dopo una stagione altalenante, l’arrivo di Massimo Oddo sulla panchina biancazzurra ha segnato l’inizio di una cavalcata trionfale. La finale con il Bologna e la corsa ai biglietti è storia di questi giorni, con il sogno di riconquistare il palcoscenico della serie A.

Ancora meglio hanno fatto i ‘cugini’ del calcio a 5, con la squadra di Fulvio Colini giunta in finale con Ferrara e pronta a giocarsi il match ball per il primo, storico scudetto a tinte biancazzurre (venerdì 5 giugno ore 18.30, diretta RaiSport 1).

Grandi soddisfazioni anche alle Naiadi, con i ragazzi della Original Marines sempre più vicini a riportare Pescara nel giro che conta, rinverdendo la prestigiosa e mai dimenticata tradizione pallanuotistica abruzzese. Messo definitivamente alle spalle un lungo periodo di appannamento, la macchina da guerra allestita dalla società e affidata a Franco Di Fulvio pare avere tutte le carte in regola per tornare tra le protagoniste assolute del movimento. Dopo il secondo posto nella stagione regolare, la ‘bella’ in programma a Napoli sabato 6 giugno rappresenta una chance imperdibile per una storica risalita in A2.

Non meno sorprendente è il cammino delle ragazze guidate da Paolo Ragosa. Al termine di uno spettacolare doppio confronto in finale con Bologna, le pallanuotiste pescaresi sono ancora aggrappate al sogno di conquistare la serie A1, e anche in questo caso decisiva sarà la sfida nella ‘bella’, in programma in Emilia domenica 7 giugno alle ore 19.30.

C’è poco da dire: comunque vada a finire, il grande sport è tornato a Pescara, e le emozioni vissute dai tifosi in questa stagione resteranno scolpite nella memoria di tutti. In attesa del gran finale, non resta che incrociare le dita: il Delfino è pronto a dare battaglia!






Questo è un articolo pubblicato il 04-06-2015 alle 11:02 sul giornale del 05 giugno 2015 - 989 letture

In questo articolo si parla di pallanuoto, sport, calcetto, calcio, pescara, bologna, napoli, Ferrara, serie A, calcio a 5, serie B, Paolo di Toro Mammarella, pescara calcio, delfino pescara, stadio adriatico, articolo, pescara pallanuoto, naiadi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/akiA