Esibizionisti scatenati, due casi in poche ore alle Poste e sul treno: nei guai pensionato e giovane del Guatemala

1' di lettura 21/05/2015 - Due casi di esibizionismo nel giro di poche ore, entrambi chiusi con l’identificazione e la denuncia dei responsabili. (foto dal web)

Il primo episodio si è registrato ieri, a bordo di un treno diretto a Lecce. Vittima è una giovane studentessa universitaria pugliese, che stava tornando a casa a bordo di un intercity partito da Bologna. Poco prima della fermata di Pescara Centrale, nello scompartimento della ragazza è piombato un giovane di circa 30 anni, originario del Guatemala, che ha iniziato a molestarla toccandosi le parti intime. L’uomo, a quanto pare già noto alle forze dell’ordine per reati simili, non ha fatto i conti però con la capacità di reazione della studentessa, che ha immediatamente allertato il personale di Trenitalia. Partita la segnalazione alla Polfer, a nulla è valso il tentativo del molestatore di far perdere le tracce. Proprio a Pescara, l’uomo è stato infatti bloccato dalla Polizia ferroviaria e denunciato per tentata violenza sessuale.

Un episodio simile è avvenuto nella tarda serata di ieri in zona San Donato, quando una giovane donna si è fermata allo sportello postamat di via Tirino per prelevare dei soldi. Nel giro di pochi istanti, la signora è stata raggiunta da un anziano intento a masturbarsi. Anche in questo caso decisiva è stata la pronta reazione della vittima, che ha iniziato ad urlare attirando l’attenzione di qualche passante e mettendo in fuga l’esibizionista di turno.

L’uomo, un 60enne di Pescara, è stato rintracciato pochi minuti dopo dai Carabinieri. Anche in questo caso è scattata la denuncia per atti osceni e molestie.


di Marco Verri
redazione@viverepescara.it





Questo è un articolo pubblicato il 21-05-2015 alle 16:38 sul giornale del 22 maggio 2015 - 568 letture

In questo articolo si parla di cronaca, pescara, polizia ferroviaria, molestie sessuali, vivere pescara, marco verri, articolo, esibizionisti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ajJ4