Omicidio Orlando, è caccia all’uomo: decine di agenti cercano Giovanni Grieco. Appello della Polizia: ‘E’ pericoloso’

2' di lettura 06/05/2015 - AGGIORNAMENTO ORE 16.30: E’ durata poche ore la fuga di Giovanni Grieco: il 42enne sospettato di essere l’assassino di Giandomenico Orlando è stato arrestato a Pineto (TE) dai Carabinieri. L’uomo, sdraiato su una panchina, è stato riconosciuto dai militari e condotto nella stazione dei Carabinieri della cittadina adriatica. Appresa la notizia del fermo, sul posto si stanno recando in queste ore il Questore di Pescara Paolo Passamonti e i magistrati incaricati dell’interrogatorio.

La Polizia non ha dubbi: sarebbe Giovanni Grieco, 42enne già noto alle forze dell’ordine, il responsabile dell’assassinio di Giandomenico Orlando, avvenuto questa mattina di fronte all’ingresso della pasticceria gestita dalla vittima in via Puccini. Grieco, che abita proprio sopra il locale di proprietà della famiglia Orlando, da anni nutriva un profondo rancore verso la vittima e già in passato si era reso protagonista di aggressioni verbali nei suoi confronti.

Stando alle prime ricostruzioni della Polizia, alla base dei dissapori ci sarebbero i rumori provocati dalle attività degli Orlando al pianterreno dello stabile, e proprio questo avrebbe scatenato una serie di denunce e controdenunce. Tutto questo fino alla mattinata di oggi, mercoledì 6 maggio, quando Grieco si sarebbe scagliato come una furia sul pasticcere, ferendolo mortalmente alla gola e dandosi precipitosamente alla fuga. Il tutto è avvenuto di fronte a numerosi testimoni che a quell’ora erano presenti all’interno del locale.

La Squadra Mobile, agli ordini di Pierfrancesco Muriana, è risalita in brevissimo tempo all’identità del presunto assassino, scatenando una vera e propria caccia all’uomo in tutta la provincia di Pescara. Al momento sono decine le pattuglie impegnate nella ricerca di Grieco.

Stando a quanto riferito dagli inquirenti, l’uomo (alto circa 180cm, capelli e carnagione scura, occhi verdi) è scappato a bordo di una Mini Cooper S di colore grigio scuro, con tettuccio chiaro, targata DA621EF. La Questura invita i cittadini a contattare immediatamente il 113 in caso di avvistamento. Grieco, nella cui abitazione sono state rinvenute diverse armi contundenti e 4 pugnali, è descritto come un soggetto violento e pericoloso.


di Marco Verri
redazione@viverepescara.it





Questo è un articolo pubblicato il 06-05-2015 alle 14:04 sul giornale del 07 maggio 2015 - 929 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, omicidio, pescara, vivere pescara, cronaca nera, questura di pescara, marco verri, articolo, giandomenico orlando, pasticceria orlando, omicidio pescara, giovanni grieco

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ai2B