Calcio: Perugia e Livorno sulla strada dei playoff. Baroni: ‘Dimenticare Avellino’

04/05/2015 - Perugia all’Adriatico, trasferta a Varese e chiusura-thrilling con il Livorno di nuovo tra le mura amiche: è questo il trittico di partite che attende gli uomini di Marco Baroni, chiamati ad una immediata reazione dopo il brutto ko di Avellino.

Vista l’incredibile ammucchiata in zona playoff, con sette squadre racchiuse in una manciata di punti, il doppio confronto diretto con Livorno e Perugia e la sfida in casa del derelitto Varese saranno decisivi per decidere il destino del Pescara in questa stagione.

Al Partenio di Avellino, nel posticipo della 39esima giornata i biancazzurri hanno condotto le danze per oltre un’ora, passando in vantaggio al 12’ con Pettinari e gestendo con ordine la reazione degli avversari. Dopo aver sciupato il raddoppio con Melchiorri, il Delfino ha perso la testa nell’ultima mezzora, lasciando strada libera ai campani con Castaldo (rigore al 17’ st), Zito (27’st) e Kone (38’ st). Inutile la seconda marcatura personale di Pettinari, giunta a pochi secondi dal triplice fischio.

“Abbiamo giocato 60 minuti eccezionali – ha spiegato il tecnico a fine partita -, poi però non siamo stati altrettanto bravi a gestire la prevedibile sfuriata finale dell’Avellino. Errori arbitrali a parte, possiamo prendercela solo con noi stessi: la partita andava chiusa nel primo tempo, ma non l’abbiamo fatto”.

Archiviato il capitolo Avellino, per il Pescara si apre quindi un periodo di fuoco: il prossimo appuntamento è fissato a sabato 9 maggio, quando allo stadio Adriatico sbarcherà il Perugia dell’indimenticato ex Andrea Camplone.


Il tabellino del match:

Avellino-Pescara 3-2

AVELLINO: Frattali, Arini, Fabbro (26' Zito), Castaldo, Visconti, Pisacane, Bittante (46' Sbaffo), Kone, Almici, Chiosa, Trotta (72' Comi). All. Rastelli
PESCARA: Aresti, Pucino, Salamon, Fornasier, Zampano, Selasi (46' Politano), Brugman, (82' Caprari), Memushaj, Bjarnason, Melchiorri, Pettinari. All. Baroni

Arbitro: Minelli di Varese
Reti: 12' Pettinari, 62' Castaldo, 72' Zito, 82' Kone, 93' Pettinari





Questo è un articolo pubblicato il 04-05-2015 alle 12:37 sul giornale del 05 maggio 2015 - 531 letture

In questo articolo si parla di sport, calcio, pescara, serie B, pettinari, federico melchiorri, Paolo di Toro Mammarella, pescara calcio, marco baroni, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aiUv