Il disagio di una civiltà in declino: senza casa e lavoro, tunisino si dà fuoco nel cortile della Stella Maris

08/04/2015 - Mancanza del lavoro e di una casa, lontananza dagli affetti e tutto ciò che l’immigrazione spesso porta con sé, in una valigia carica di dolore e disperazione: sarebbero questi i motivi che hanno spinto un cittadino tunisino a darsi fuoco e morire tra le fiamme nel cortile dell’ex colonia Stella Maris, a Montesilvano (foto).

A riferirlo sono gli uomini della Polizia provinciale, giunti sul posto intorno alle 12.30 di oggi, pochi istanti dopo il tragico gesto. Un disagio sociale evidentemente insostenibile per un uomo arrivato da lontano, come tanti altri, per cercare condizioni di vita dignitose, ma costretto ogni giorno a scontrarsi con una realtà durissima.

Stando alle prime ricostruzioni, l’uomo era seduto a terra a pochi passi dall’edificio quando all’improvviso si è alzato, gettandosi addosso del liquido infiammabile e appiccando il fuoco con un accendino. Nel giro di pochi istanti è stato avvolto da fiamme altissime, e a nulla sono valsi i tentativi di due persone intervenute per spegnere il rogo. Inutile anche il successivo intervento di Vigili del fuoco e sanitari del 118, che non hanno potuto fare altro che certificare il decesso. Ulteriori approfondimenti sono affidati alla compagnia dei Carabinieri di Montesilvano.

“Ho appreso con dolore e sgomento la notizia – ha commentato il presidente della Provincia, Antonio Di Marco -, e ancora non conosco le cause che hanno spinto quest’uomo ad un gesto così estremo. In ogni caso, quello degli immigrati resta un problema aperto e drammatico, che pone interrogativi alle istituzioni e al mondo della cultura. Il nostro obiettivo resta quello di ridurre il fenomeno dell'isolamento sociale e abbattere le barriere che impediscono un’integrazione a 360 gradi”.






Questo è un articolo pubblicato il 08-04-2015 alle 16:04 sul giornale del 09 aprile 2015 - 826 letture

In questo articolo si parla di cronaca, immigrati, suicidio, immigrazione, disoccupazione, montesilvano, stella maris, disagio sociale, Paolo di Toro Mammarella, articolo, antonio di marco

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ahMG